Mariano Fortuny e il suo abito Delphos in tessuto plissettato

da Annalisa Chelli - 27 Marzo 2015

Annalisa Chelli

Community Manager at DHGshop
Sicily and Tuscany are in my blood. Travelling, movies, music, and art are the things I enjoy the most. I love whales, tattoos, the sea, Africa, good food, big smiles, Picasso, ‘The Master and Margarita’, and ‘Marriage Italian Style’. I believe in Charles Darwin and in the proverbs my grandmother said.
Annalisa Chelli

Mariano Fortuny e il suo abito Delphos in tessuto plissettato. Un capo d’abbigliamento diventato immediatamente leggendario. Mariano Fortuny, nato a Granada nel 1871 ma naturalizzato italiano, è stato un creativo multiforme.

tessuto plissettato

Pittore, scenografo, ingegnere, fotografo, inventore e designer. Ha dato il suo meglio nello studio delle tecniche di stampa del tessuto, sia sperimentando nuove combinazioni di coloranti, sia utilizzando motivi decorativi ispirati o ripresi dal passato. Titolare di una gran quantità di brevetti in campo tintorio e meccanico, ebbe anche una grandissima intuizione commerciale:  usare il cotone, fibra naturale poco costosa, come un tessuto pregiato. Una volta tinto e stampato a dovere poteva quasi eguagliare in bellezza un più ricco e sofisticato tessuto broccato.

Il Delphos in tessuto plissettato

Ma la massima espressione del suo talento arriva con la creazione dell’abito Delphos che rievoca le tuniche delle sculture greche.

Una veste dalle linee essenziali in colori lucenti e che avvolge con leggerezza il corpo femminile. Il tutto realizzato in  tessuto di seta con bachi provenienti dalla Cina e impreziosito da murrine veneziane come decoro dei cordoncini. Ma soprattutto reso inimitabile dall’uso di una plissettatura irregolare che è diventata il simbolo delle sue creazioni. Il Delphos è un primo importante esempio di  prèt à porter che ha dato la possibilità alle donne di portare il loro abito in giro per il mondo con estrema facilità. Infatti lo si può custodire persino in una piccola scatola tanto è impalpabile. Ha anche permesso loro di essere meravigliose come divinità dell’antica Grecia ma con la praticità dei tempi moderni. Il Delphos è entrato a far parte della Storia della Moda. A dimostrarlo è il fatto che ancora oggi sia ricercatissimo dalle patite del vintage ma solo qualche fortunata può permettersi di accaparrarsene uno.

Mariano Fortuny scelse di vivere a Venezia e in questa città si trova la sua casa museo, Palazzo Fortuny. Vi consigliamo di visitarlo se capitate nella laguna, non ne rimarrete delusi: Museo Fortuny

Perché non vi fate ispirare dai tessuti DHG?

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche Sonia Delaunay alla Tate Modern di Londra

Related Post

Scrivi un commento