Tammy Kanat e i suoi arcobaleni tessili

da Annalisa Chelli - 5 agosto 2018
Annalisa Chelli

Annalisa Chelli

Community Manager at DHGshop
Sicily and Tuscany are in my blood. Travelling, movies, music, and art are the things I enjoy the most. I love whales, tattoos, the sea, Africa, good food, big smiles, Picasso, ‘The Master and Margarita’, and ‘Marriage Italian Style’. I believe in Charles Darwin and in the proverbs my grandmother said.
Annalisa Chelli

Tammy Kanat ha incontrato il nostro filato Quipa

Tammy Kanat è una textile artist australiana. Impegnata per qualche anno con la creazione di gioielli, approda successivamente all’arte tessile in una maniera piuttosto insolita. Arredando casa e non trovando niente che facesse al caso suo, decide di realizzare con le sue mani un moderno arazzo per abbellire una delle stanze. E così è iniziato il percorso nel mondo dell’arte tessile di Tammy Kanat.

Tammy Kanat e il nostro filato di Alpaca Quipa

Dal gusto contemporaneo, pulito e dai colori perfettamente scelti e calibrati in ogni minima sfumatura, le opere di Tammy Kanat colpiscono al primo sguardo. Che siano di forma circolare, ovale o rettangolare poco importa, quel che conta e che salta all’occhio sono l’armonia che emanano e la loro texture materica.

Tammy Kanat ha realizzato, in esclusiva per noi, uno dei suoi incredibili cerchi arcobaleno che potete ammirare in queste foto. Una delle peculiarità di questi cerchi è che offrono sfaccettature di colore multiple. Se ti avvicini all’opera puoi cogliere l’intreccio di ogni singolo filo. Se invece ti allontani riesci a percepire le fasce di colore più distinte, seppur generate da fili di colori diversi. Praticamente un piccolo miracolo di ingegneria tessile.

Il filato utilizzato è il nostro Quipa che, nelle sue mani esperte, si è trasformato in un magnetico specchio dai mille riflessi. L’opera è entrata a far parte della nostra piccola collezione privata così che potremo apprezzarla ogni volta che lo desideriamo.

E ora spazio a una breve intervista.

Tammy Kanat e il nostro filato di Alpaca Quipa

Le tue fonti di ispirazione?
La Natura e quello che mi circonda, per le forme ed i colori. Sono anche ispirata da artisti della fibra incredibili come Sheila Hicks.

Spiega la tua arte con una parola.
Organico.

Il tuo percorso formativo/accademico?
Ho studiato al Australian Tapestry Workshop per poi prendere la mia strada verso le tecniche di tessitura tradizionale.

Cosa ti piace fare nel tempo libero?
Amo passare il mio tempo libero con uno dei miei figli adolescenti, andare in barca sul lago Eildon e meditare.

Il libro che hai sul comodino?
“Radical acceptance” di Tara Brach.

Il rapporto con i social?
Instagram è il mio collegamento principale con altri tessitori e con i miei follower che si divertono a seguire il mio viaggio nella tessitura.

Tammy Kanat e il nostro filato di Alpaca Quipa

La fase preferita nell’intero processo di realizzazione di un’opera?
I tocchi finali quando il lavoro è quasi finito. Il risultato finale è sempre una sorpresa per me!

Com’è stato lavorare il nostro Quipa?
Quipa è un filato bellissimo e di alta qualità da lavorare. I colori sono incredibili e la mano è liscia e morbida al tatto.

I tuoi tapestry hanno un forte impatto visivo. Quanto i colori sono importanti per il risultato finale?
Sono ossessionata dai colori e sempre affascinata da come i colori giocano l’uno con l’altro. Giocare con il colore è quello che preferisco.

Hai un rituale che segui mentre lavori? Musica, oggetti o luce di un certo tipo.
Amo ascoltare dei podcasts o “Ted Talks”. A volte metto della musica ed altre volte mi godo il silenzio mentre entro nel ritmo della tessitura. Benny, il mio cane labrador nero spesso si accuccia accanto a me mentre tesso.

Tammy Kanat e il nostro filato di Alpaca Quipa

Se ti è piaciuta l’intervista a Tammy Kanat potresti essere interessato anche a Marianna Nello e il nostro filato Quipa.

Related Post

Scrivi un commento