Raccontiamo i nostri colori: Vacanza

da Annalisa Chelli - 6 agosto 2015
Annalisa Chelli

Annalisa Chelli

Community Manager at DHGshop
Sicily and Tuscany are in my blood. Travelling, movies, music, and art are the things I enjoy the most. I love whales, tattoos, the sea, Africa, good food, big smiles, Picasso, ‘The Master and Margarita’, and ‘Marriage Italian Style’. I believe in Charles Darwin and in the proverbs my grandmother said.
Annalisa Chelli

Vacanza

Vacanza, una delle parole che preferisco. Che inserisco nella mia personalissima classifica delle 10 parole più elettrizzanti e belle da pronunciare, pensare, vivere!

Tops Lana Merino Extra Fine - Vacanza

E quanti ricordi si nascondono dietro questo caleidoscopico termine. Le vacanze al mare in Toscana con la mia famiglia quando ero piccina. Settimane spese tra spiaggia e ombrelloni, bagni in mare e in piscina, prendisole e gelati, formine e castelli di sabbia. La pineta e le giostre. E insieme alle prime insolazioni arrivavano anche le prime cotte. E poi le vacanze in Calabria, sempre con i miei genitori ma ero cresciuta e allora potevo star fuori con gli amici dopo cena. I primi falò sulla spiaggia, c’era sempre qualcuno che sapeva suonare una chitarra e allora tutti via a cantare canzoni d’amore e di ribellione. I bagni lenti e quieti fatti la mattina prestissimo, con me c’era solo un amico e qualche pescatore che era di ritorno dalla pesca notturna. Che magnificenza il mare a quell’ora e che luce in Technicolor diffusa intorno a me! Ero tanto felice.

Dopo i vent’anni le vacanze si sono fatte diverse, sempre attesissime ma dal gusto più avventuroso e ‘universale’. New York, Londra, Parigi, Miami, Jamaica, Azzorre, Istanbul, Marsa Alam, StykkisholmurSiracusa e tantissimi altri luoghi dove ho potuto ammirare quadri, sculture e palazzi pazzeschi. Cascate immense e geyser esplosivi. Balene maestose e barriere coralline dai colori sgargianti. Sabbie finissime e mari turchesi. Mi sono emozionata davanti all’eruzione dello Stromboli, ah la Sicilia che posto incredibile! Ho assaggiato cibi nuovi, preso metropolitane, aerei grandi e piccoli, treni, macchine scassate e taxi. Ho dormito in tende a contatto con la terra  e tra le nuvole nei grattacieli. Ho conosciuto molta gente e con loro tradizioni e costumi diversi dai miei. E in qualsiasi posto io sia andata ho trovato sempre una mano tesa per aiutarmi. Lo so, sono stata molto fortunata e spero di esserlo per molto altro tempo ancora.

Per me, lo avrete capito, vacanza significa relax ma anche scoperta. Credo che viaggiare e fare della propria vacanza un motivo di crescita personale sia quasi un dovere che dobbiamo a noi stessi. E non importa andare lontano per allargare i propri orizzonti, anche una città o un paese vicini a noi possono regalarci sorprese. Buone vacanze a tutti gente, dal profondo del cuore.

È il momento di vacanze anche per me, ci rivedremo a Settembre. Io tornerò certamente ritemprata e prontissima ad affrontare con entusiasmo un’altra stagione di lavoro, un lavoro che mi piace da impazzire! Stavolta voglio salutarvi in maniera diversa: una canzone di Madonna che per me è e sempre sarà la colonna sonora ideale della mia vacanza e dello stare insieme con gioia, buon ascolto!

Se vi è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche lo Storytelling Grano

Related Post

Scrivi un commento