Dhg http://www.dyeinghousegallery.com Mon, 15 Jul 2019 07:09:21 +0000 it-IT hourly 1 Pattern per maglia Onda top down con nastri di seta http://www.dyeinghousegallery.com/pattern-maglia-onda-top-down-con-nastri-di-seta/ http://www.dyeinghousegallery.com/pattern-maglia-onda-top-down-con-nastri-di-seta/#respond Mon, 15 Jul 2019 07:09:16 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=26110 L’incontro del filato Lincoln in puro cotone e dei soffici nastri in pura seta ha dato vita alla Maglia Onda […]

Leggi il resto dell'articolo Pattern per maglia Onda top down con nastri di seta su Dhg.

]]>
L’incontro del filato Lincoln in puro cotone e dei soffici nastri in pura seta ha dato vita alla Maglia Onda top down. Un matrimonio perfetto che regala un gradevole aspetto lucido e una mano morbida all’intero capo. La maglia è stata pensata e realizzata da Knitting For Breakfast che ha scelto di proporre un modello comodo ma allo stesso tempo raffinato.

pattern maglia in puro cotone

La linea della Maglia Onda top down è minimal e dalla morbida vestibilità. È molto gradevole sulla pelle perché traspirante e indossandola regala una meravigliosa sensazione di freschezza. La scelta dei colori rimanda al gelo dei ghiacciai e al blu profondo del mare. Sullo sfondo bianco latte infatti emerge una netta striscia di colore blu che contrasta appunto con la base bianca. Il risultato è una maglia dalla texture mélange che ricorda un’onda increspata e proprio per questo è stata chiamata Maglia Onda.

Materiale:
Filato Lincoln color Latte (taglia S: 200 gr., taglie M e L: 300 gr)
Nastri di Seta Pongee alti 1 cm color Tuareg (taglie S e M: 100 mt, Taglia L: 120 mt.)
Ferri circolari n. 6 e n. 5
Cavi da 60 e da 100
Segnapunti

Punti utilizzati:
Diritto e rovescio
Coste 1/1= tutti i giri 1 diritto e 1 rovescio fino a fine giro.
Aumenti: si consiglia di fare l’aumento barrato.
Gettate.

Come realizzare la Maglia Onda top down ai ferri con nastri di seta

Questo tipo di maglia si lavora in tondo con i ferri circolari, dall’alto verso il basso. Si lavora in un unico pezzo, ha dunque il vantaggio di non avere cuciture. Dal collo si aumentano gradualmente le maglie fino ad arrivare alle maniche che si mettono in sospeso su un filo per essere poi riprese successivamente.

Le indicazioni che vi diamo sono per la maglia taglia S (M, L).

Misure del capo finito taglia M:
Circonferenza busto 100 cm
Altezza totale 57 cm
Altezza dal sottomanica 41 cm
Apertura collo 26 cm
Larghezza manica nella parte superiore 16 cm
Lunghezza manica dal sottomanica 20 cm

tutorial maglia ai ferri in cotone e nastri di seta

Ecco come procedere

Con i ferri n 6 e il filato avviate 80 maglie, inserite il segnapunto di inizio giro e chiudete in tondo.

Giro 1: lavorate tutte le maglie a diritto.

Giro 2: lavorate tutte le maglie a rovescio.

Giri 3, 4 e 5: lavorate tutte le maglie a diritto.

Nel giro 6 inserite i segnapunti nel seguente modo: segnapunto di inizio giro, 12 maglie a diritto, inserite il segnapunto, 28 maglie a diritto, inserite il segnapunto, 12 maglie a diritto, inserite il segnapunto, 28 maglie a diritto.

Arrivati sino a qui, si iniziano a eseguire gli aumenti per formare le maniche, il dietro e il davanti della maglia. Gli aumenti si effettuano sempre prima e dopo ogni segnapunto.

Giro 7: 1 aumento, lavorate a diritto fino a 1 maglia prima del segnapunto, 1 aumento, (passo il segnapunto) 1 aumento, lavorate a diritto fino a 1 maglia prima del segnapunto, 1 aumento, (passo il segnapunto), 1 aumento, lavorate a diritto fino a 1 maglia prima del segnapunto, 1 aumento, (passo il segnapunto), 1 aumento, diritto fino a 1 maglia prima del segnapunto, 1 aumento. (= 8 maglie aumentate in tutto).

Giro 8: lavorate tutte le maglie a diritto.

Ripetete i giri 7 e 8 per altre 20 (22, 24) volte.

Sui Ferri ci sono ora: 248 (264, 280).

Mettete in sospeso le maniche come segue:

Mettete in sospeso su di un filo 54 (58, 62) maglie (prima manica), lavorate il filato insieme al nastro di seta 70 (74, 78) maglie A DIRITTO.

Mettete su di un filo le successive 54 (58, 62) maglie (seconda manica), lavorate il filato insieme al nastro di seta altre 70 (74, 78) maglie A DIRITTO.

pattern maglia ai ferri knitting for brekfast

Iniziate a lavorare il corpo

Sui ferri ci sono 140 (148, 156) maglie, per comodità si riprende la numerazione da 1.

Proseguite a lavorare il corpo della maglia usando il filato insieme al nastro di seta.

Giri dall’1 al 8: lavorate tutte le maglie a diritto.

Ora usate SOLO il nastro di seta:
giro 9: 1 maglia a diritto e 2 gettate. Ripetete fino a fine giro.

Usate il filato e il nastro di seta insieme:
giro 10: 1 diritto e lasciate cadere dai ferri le gettate del giro precedente. Ripetete fino a fine giro.

Giri 11 e 12: lavorate tutte le maglie a diritto.

Ora usate SOLO il nastro di seta:
giro 13: 1 maglia a diritto e 2 gettate. Ripetete fino a fine giro.

Usate il filato e il nastro di seta:
giro 14: 1 diritto e lasciate cadere dai ferri le gettate del giro precedente. Ripetete fino a fine giro.

Giri dal 15 al 21: lavorate tutte le maglie a diritto.

Usate solo il filato:
Lavorate per 36 (40, 40) giri tutte le maglie a diritto.

Passate ai ferri 5.

Finite lavorando 10 giri a punto a coste 1/1.

Chiudete morbidamente.

Come realizzare le maniche

Riprendete sui ferri le 54 (58, 62) maglie lasciate in sospeso precedentemente e iniziate a lavorare le maniche come segue:
giri dal 1 al 32: lavorate tutte le maglie a diritto.

Passate ai ferri 5.

Lavorate 5 giri a punto coste 1/1.

Chiudete morbidamente.

Ripetete tutto per l’altra manica.

Inserite tutti i fili, lavate la maglia a mano con detersivo delicato e poi stendetela in piano. In questo modo si blocca il capo.

Abbiamo un pattern per un’altra maglia top down realizzata con il Lincoln, però con un motivo traforato e con scollo a barchetta. Fossi in te darei un’occhiata.

Leggi il resto dell'articolo Pattern per maglia Onda top down con nastri di seta su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/pattern-maglia-onda-top-down-con-nastri-di-seta/feed/ 0
Come realizzare il punto Collinette traforate ai ferri http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-collinette-traforate-ai-ferri/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-collinette-traforate-ai-ferri/#respond Sat, 13 Jul 2019 13:30:33 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=26210 La raccolta dei punti maglia continua. Oggi ci metteremo alla prova con il punto Collinette Traforate, già il nome è […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Collinette traforate ai ferri su Dhg.

]]>
La raccolta dei punti maglia continua. Oggi ci metteremo alla prova con il punto Collinette Traforate, già il nome è super carino non trovate? È un punto maglia traforato perfetto per un vestitino da bambina o anche per una stola da indossare dopo cena.

Per il punto Collinette Traforate abbiamo scelto il filato Sailorman, una fettuccia 100% cotone. I colori della collezione sono tanti, ma noi avevamo in testa solo il mare e allora abbiamo optato per il color Cobalto. Un tuffo dove l’acqua è più blu!

Come realizzare il punto Collinette traforate

Si lavora su un n. di p. di base multiplo di 12.

I p. a maglia rasata ai lati del motivo non sono rappresentati sullo schema e non sono indicati nella spiegazione.

1° ferro: 2 ass. a dir., * + 1 gett., 2 dir., 2 ass. a dir., 2 gett., 1 acc., 2 dir., 1 gett., 1 acc. +, 2 ass. a dir. *, rip. sempre da * a * e term. lavorando da + a +.

2° ferro: + 3 rov., 2 ass. a rov. crociato, 1 gett., 1 dir. nel 1° gett., 1 rov. nel 2° gett., 1 gett., 2 ass. a rov., 2 rov. +, * 1 rov. lav. da + a + *, term. con 1 rov.

3° ferro: 1 dir., * + 1 dir., 2 ass. a dir., 1 gett., 4 dir., 1 gett., 1 acc. + 3 dir. *, term. lavorando da + a +, 2 dir.

4° ferro: + 3 ass. a rov. crociato, 1 gett., 1 rov., 1 gett., 4 rov., 1 gett., 1 rov., 1 gett., +, * 3 ass. a rov., lav. da + a + *, term. con 3 ass. a rov.

5° ferro: 1 gett., * + 1 acc., 2 dir., 1 gett., 1 acc., 2 ass. a dir., 1 gett., 2 dir., 2 ass. a dir. +, 2 gett., *, term. lavorando da da + a +, 1 gett.

6° ferro: 1 rov., + 1 gett., 2 ass. a rov., 6 rov., 2 ass. a rov. crociato, 1 gett. +, * 1 dir. nel 1° gett., 1 rov. nel 2° gett., lav. da + a + *, term. con 1 rov.

7° ferro: 1 dir., * + 1 dir., 1 gett., 1 acc., 4 dir., 2 ass. a dir., 1 gett., +, 3 dir. *, term. lavorando da + a +, 2 dir.

8° ferro: + 2 rov., 1 gett., 3 ass. a rov., 3 ass. a rov. crociato, 1 gett., 1 rov., 1 gett., 1 rov. +, * 1 rov., lav. da a + a *, term. con 1 rov.

9 ferro: rip. dal 1° f.

Iniziare con il p. che precede il 1° asterisco, rip. da * a * per tutto il f. e term. con i p. che seguono il 2° asterisco.

Se vuoi imparare un altro punto ai ferri, traforato e sempre con una fettuccia, ma più alta, puoi provare con il Punto Righe di punti allungati.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Collinette traforate ai ferri su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-collinette-traforate-ai-ferri/feed/ 0
Come realizzare la pochette Casablanca Pocket all’uncinetto http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-la-pochette-alluncinetto/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-la-pochette-alluncinetto/#respond Wed, 03 Jul 2019 09:10:32 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=26125 Molla Mills ha realizzato per noi una fantastica pochette, Casablanca Pocket. Di seguito potete trovare il pattern gratuito e le […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare la pochette Casablanca Pocket all’uncinetto su Dhg.

]]>
Molla Mills ha realizzato per noi una fantastica pochette, Casablanca Pocket. Di seguito potete trovare il pattern gratuito e le istruzioni per farne una tutta vostra, anche con colori diversi da quelli scelti da Molla. E per questo motivo vi mettiamo a disposizione tutta la vasta gamma di colori di Cleopatra, il nostro filato 50% cotone e 50% lino.

L’ispirazione per questa pochette è nata dai colori tenui del nostro filato che a Molla Mills hanno ricordato quelli dei tappeti fatti a mano del Marocco. Tappeti che una volta realizzati vengono appesi per essere esposti al sole cocente fino a che i colori non diventano leggermente più pallidi.

Molla Mills - una pochette all'uncinetto

Materiali
Cleopatra col. Cedro, Merletto, Sabbia e Porpora 100 g per ogni colore
Uncinetto 2 mm
Cerniera in metallo di 30 cm
Nastro di cotone lungo 70 cm
Manico in pelle

Campione
26 m. a. x 14 giri / 10 cm x 10 cm

Dimensione
Larghezza 30 cm, altezza 25 cm

Punti maglia utilizzati – Abbreviazioni
cat catenella
m. maglia
m.b. maglia bassa

Tutorial: come realizzare una pochette all’uncinetto

Lavorate la pochette in giri di andata e ritorno con la tecnica dell’arazzo a 4 colori e a maglia bassa (m.b). Quando si usa la tecnica dell’arazzo, cambiate sempre il colore del filato nell’ultima maglia gettata (m). Tenete gli altri fili all’interno del lavoro durante la lavorazione.
Con i giri di andata e ritorno tenete sempre i fili di una maglia dalla fine di ogni ferro e assicuratevi che tutte le maglie gettate con il cambio filo siano sul rovescio del lavoro.

Molla Mills - pattern per pochette uncinetto

Giro 1: iniziate facendo una catenella di 76 m con il filato Porpora, lavorate la prima m.b. nella seconda catenella dall’uncinetto. Inserite gli altri filati nella lavorazione, lavorate 2 m.b., passate al color Sabbia nell’ultima maglia gettata. Lavorate 10 m.b. e passate al color Cedro. Fate 11 m.b. e passate al color Porpora, lavorate 3 m.b. Passate al color Sabbia e fate 10 m.b. Seguite il pattern dello schema, la ripetizione del pattern è 24 m.

Schema per realizzare pochette all'uncinetto

Giro 2: iniziate tutti i giri con 1 catenella, seguite il disegno dello schema. Quando cambiate il colore del filato tirate leggermente i filati riportati, questo evita che le maglie siano visibili sul dritto del lavoro.

Giri dal 3 al 56: seguite il disegno dello schema.

Schema per disegno all'uncinetto

Tagliate e inserite i fili. Lavorate un altro pezzo uguale.

Cuciture e rifiniture

Accostate i due pezzi dalla parte del dritto e cucite una cerniera in cima alla clutch. Cucite un nastro di cotone all’interno in modo da coprire le cuciture della cerniera. Infine cucite a mano le tre parti rimaste e attaccate il manico.

Se la pochette di Molla Mills vi è piaciuta allora vi consiglio di leggere anche questo pattern esclusivo: come fare a realizzare una borsa all’uncinetto, Kaakeli tote bag. Perfetta per l’estate, con colori chiari e una trama geometrica ispirata a una mattonella marocchina.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare la pochette Casablanca Pocket all’uncinetto su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-la-pochette-alluncinetto/feed/ 0
Vegan Seta Eri: etica al primo posto http://www.dyeinghousegallery.com/vegan-seta-eri-caratteristiche/ http://www.dyeinghousegallery.com/vegan-seta-eri-caratteristiche/#respond Mon, 24 Jun 2019 15:27:49 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25996 Quando si parla di prodotti vegan o cruelty free si fa riferimento ad un tipo di prodotti in cui si […]

Leggi il resto dell'articolo Vegan Seta Eri: etica al primo posto su Dhg.

]]>
Quando si parla di prodotti vegan o cruelty free si fa riferimento ad un tipo di prodotti in cui si protegge e non si fa soffrire l’animale. Ed è per questo che vogliamo presentarvi una seta vegana, conosciuta come seta eri. Di seguito vi spiegheremo la storia della seta eri e le sue caratteristiche, inoltre vi introdurremo anche altre fibre vegane, come il cotone, il lino, la canapa, il ramie, l’ortica selvatica himalayana e la viscosa.

Storia della Seta Eri, perché vegan?

La Seta Eri – conosciuta anche come seta non violenta – nasce da un baco goloso di foglie di ricino. Quando il baco è sazio si appresta a costruire un rifugio caldo e sicuro. Inizia quindi a creare un bozzolo per crisalizzarsi, cioè per dare il via alla metamorfosi che lo porterà a diventare una farfalla. La caratteristica principale del baco della seta Eri è che il suo involucro presenta un foro che gli permette di uscire dal proprio bozzolo senza romperlo. Questo è un aspetto importantissimo perché, grazie a questa peculiarità, gli allevatori non hanno necessità di uccidere la crisalide prima che voli via dal bozzolo, come invece accade negli altri tipi di sete. Semplicemente aspettano che la farfalla abbia lasciato il bozzolo per iniziare il processo di dipanatura del filamento di seta. Dando inizio così all’intero processo di lavorazione.

Tops seta eri caratteristiche

Nonostante il filamento della seta eri sia continuo, per ottenere il filo di seta si dovranno mettere assieme più filamenti ed è da questa necessità che nell’India del Nord è nato “Ahimsa”. Un marchio 100% Peace Silk, in cui le donne, addette a questo tipo di lavoro, hanno avuto la possibilità di riscattarsi a livello sociale.

A conclusione possiamo quindi dire che la seta eri mantiene tutte le caratteristiche e peculiarità della seta non vegana, ovvero la lucentezza e la lunghezza delle fibre.

Per tutti questi motivi etici e non solo la Seta Eri è amata dai vegani e da tutti coloro che hanno un estremo rispetto di tutte le forme di vita. Abbiamo quindi deciso di aggiungere la Seta Eri alla nostra collezione di fibre di origine vegetale che a noi piace chiamare vegan.

Le fibre vegane da poter utilizzare per infeltrire

In molti si chiedono quali possono essere quelle fibre di tipo vegetale e quindi vegan che si possono utilizzare al posto della lana. Per provare a ispirarvi e illuminarvi sulle possibili soluzioni alternative, abbiamo deciso di raccontarvi in breve ogni singola fibra. Si passerà dal cotone al lino, dalla canapa al ramie e infine dall’ortica selvatica himalayana alla viscosa.

Le fibre vegane da poter utilizzare per infeltrire

Il cotone

È una fibra naturale ed è una delle fibre più utilizzate dall’uomo insieme alla lana. Inoltre è una delle poche coltivazioni che l’uomo semina da centinaia di anni senza scopo alimentare. Per poter crescere, la pianta del cotone ha bisogno di un clima caldo caratterizzato da periodi di elevata umidità ad altri molto aridi, necessari alla fase di maturazione. Potete scoprire molto di più su questa fibra controllando l’articolo specifico su Storia, caratteristiche morfologiche e molto altro ancora.

Il lino

Un’altra fibra vegan che fin dall’antichità è stata usata dall’uomo per la produzione tessile. Tant’è che sia la sua coltivazione che la sua produzione sono ampiamente documentate anche nelle tombe egizie. Per quest’ultimi infatti, questa fibra vegetale era considerata un simbolo di purezza. Potete approfondire questo argomento su Lino – quando da un fiore delicato si ricava una fibra tenace.

La canapa 

Sin dall’antichità la pianta di canapa è stata utilizzata per la produzione di tessuti pregiati. La sua origine si può collocare a circa 5000 anni fa quando si diffuse in modo spontaneo nelle regioni dell’Asia orientale. Nel Medio Oriente e in Europa arrivò grazie solo alle migrazioni delle tribù nomadi dell’Asia centrale. Si può definire una fibra viva ed ecofriendly.

Il ramié

È una fibra tessile vegetale. È bianca, fine e lucente e per questo molto simile alla seta tanto da essere definita seta vegetale, o vegan aggiungeremmo noi. È anche conosciuta come Chinagrass, ovvero Erba della Cina. Scoprite tutte le caratteristiche della seta vegetale.

L’ortica Selvatica Himalayana

Una fibra bellissima. Candida, lucida e molto lunga viene ricavata dall’omonima pianta (Wild-Growing Giant Himalayan Stinging Nettle Plant) che cresce spontaneamente nelle regioni himalayane nepalesi tra i 1.800 e i 3.000 metri di altitudine. Una fibra selvatica per un tessile più consapevole.

Leggi il resto dell'articolo Vegan Seta Eri: etica al primo posto su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/vegan-seta-eri-caratteristiche/feed/ 0
Come realizzare il punto Mughetti all’uncinetto http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-mughetti-alluncinetto/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-mughetti-alluncinetto/#respond Fri, 21 Jun 2019 18:08:53 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=26010 Eccoci pronti a conoscere e fare nostro un nuovo punto specialissimo per l’uncinetto: il punto Mughetti. Questo punto, che noi […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Mughetti all’uncinetto su Dhg.

]]>
Eccoci pronti a conoscere e fare nostro un nuovo punto specialissimo per l’uncinetto: il punto Mughetti.

Questo punto, che noi abbiamo realizzato usando l’uncinetto, è arzigogolato e proprio per questo ci piace tantissimo. Se lo guardi da una distanza media, quasi non ti accorgi che è un punto traforato, quando ti avvicini poi vedi tutti i nodini e i piccoli intrecci che formano un insieme compatto ma allo stesso tempo con dei vuoti ad alleggerire il tutto. Sembra

Noi abbiamo scelto il nostro filato Charleston – in cotone e lamè – nel color Aurora. E il risultato ci sembra perfetto per realizzare, per esempio, una borsa da sera. Grande o piccola poco importa perché il punto Mughetti unito al Charleston assicurerà una struttura densa e a prova di rigidità, se poi si aggiunge una fodera allora il gioco è fatto.

punto mughetti all'uncinetto

Come realizzare il punto Mughetti all’uncinetto

Si esegue su un numero di catenelle di base multiplo di 8 + 9.

1° giro: 1 catenella (= non sostituisce il punto base iniziale), saltare 1 catenella a partire dall’uncinetto, 1 punto basso nella categoria seguente, * 1 catenella, saltare 3 catenelle, nella categoria seguente *, ripetere sempre da * a *.

2° giro: 3 catenelle (= punto alto iniziale), saltare l’archetto di 1 categoria seguente, 2 punti alti non chiusi e poi chiusi assieme nell’archetto di 1 catenella seguente, + 3 catenelle, 1 punto basso nell’archetto di una catenella seguente, saltare i due archetti di una categoria seguente, +, *3 catenelle, 2 punti alti non chiusi nell’archetto di 1 catenella seguente, e poi chiusi assieme ai precedenti, lavorare da + a +*, terminare con 3 catenelle, 2 punti alti non chiusi nell’archetto di 1 catenella seguente, saltare l’archetto di 1 categoria seguente, 1 punto alto non chiuso sul punto basso iniziale del giro precedente e chiudere tutti i punti sull’uncinetto in una volta sola.

3° giro: 4 catenelle (= punto alto iniziale + 1 catenella), sul punto alla base della catenella lavorare: (1 punto alto, 1 catenella) per 2 volte, saltare l’archetto di 3 catenelle seguenti, * 1 punto basso nell’archetto di 1 catenella seguente, 1 catenella, sulla chiusura dei 4 punti chiusi assieme lavorati: (1 punto alto, 1 catenella) per 5 volte, saltare l’archetto di 3 catenelle*, terminare con 1 punto basso nell’archetto di 1 categoria seguente, 1 catenella, sulla 3° delle categorie iniziali del giro predente lavorare: (1 punto alto, 1 catenella) per 2 volte e 1 punto alto.

4° giro: 1 catenella (=non sostituisce il punto basso iniziale), 1 punto basso sul punto alla base della catenella, + 1 punto basso nell’archetto di 1 catenella seguente, 3 catenelle, 2 punti alti non chiusi nell’archetto di una categoria seguente, saltare i 2 archetti di una catenella e il punto basso compreso, 2 punti alti e non chiusi nell’archetto di 1 catenella seguente, 1 catenella seguente, 1 catenella lavorare da a + a *, terminare con 1 punto basso nell’archetto, di 3 catenelle +, 1 punto basso nell’archetto di 1 catenella seguente *, terminare lavorando da a + a, 1 punto basso sul punto basso iniziale del giro precedente.

5° giro: 1 catenella (= non sostituisce il punto basso iniziale), 1 punto basso sul punto alla base della catenella, * +1 catenella, sulla chiusura dei 4 punti chiusi assieme lavorare: (1 punto alto, 1 catenella) per 5 volte, saltare l’archetto di 3 catenelle +, 1 punto basso nell’archetto di 1 categoria seguente *, terminare lavorando da a + a , 1 punto basso iniziale del giro precedente.

6° giro: ripetere dal 2° giro.

Iniziare con la parte che precede il 1° asterisco, ripetere da * a * per tutto il giro e terminare con la parte che segue il 2° asterisco.

charleston - un filato in lamè

Se vuoi imparare un altro punto traforato puoi leggere Come realizzare il punto Merletto all’uncinetto.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Mughetti all’uncinetto su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-mughetti-alluncinetto/feed/ 0
Katy Biele e un ricamo ispirato ai giardini di Victoria http://www.dyeinghousegallery.com/katy-biele-ricamo-ispirato-ai-giardini-victoria/ http://www.dyeinghousegallery.com/katy-biele-ricamo-ispirato-ai-giardini-victoria/#respond Sun, 16 Jun 2019 21:55:27 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25570 Katy Biele è una textile artist e pittrice cilena che attualmente vive nella costa ovest del Canada. Ama tantissimo viaggiare […]

Leggi il resto dell'articolo Katy Biele e un ricamo ispirato ai giardini di Victoria su Dhg.

]]>
Katy Biele è una textile artist e pittrice cilena che attualmente vive nella costa ovest del Canada. Ama tantissimo viaggiare e unisce questa sua passione all’insegnamento. Gira il mondo e organizza workshop dove le si presenti l’occasione. Questo le regala anche nuovi spunti perché ogni luogo ha una propria cultura ben definita con tutto ciò che questo comporta a livello di colori, forme e storia.

katy biele - un ricamo floreale

Lo stile di Katy Biele

Il suo lavoro di artista si fonda nella realizzazione di superfici multiformi utilizzando fili e pittura e dando loro una consistenza tridimensionale, viva. I suoi hoop art e i suoi acquerelli sono una rielaborazione del proprio mondo immaginario, dei giardini che visita e dei volti femminili che incontra. Katy Biele fa dei suoi viaggi – il camper è il suo mezzo preferito – un’opportunità di conoscenza a tutto tondo, andando a scavare nell’ambiente circostante alla ricerca di qualcosa da trasferire nelle sue opere. Ha lavorato per un paio di anni allo sviluppo del suo stile e della sua tecnica e il risultato vale davvero la pena: pezzi unici ricchi di colori vibranti, di espressività e con delle peculiarità ben definite e autentiche. I volti delle donne indigene che dipinge, in particolar modo, li trovo meravigliosi con i loro tratti maestosi e i simboli tribali a caratterizzarli. Potete ammirare la sua galleria pittorica sul suo sito

katy biele - ricama con i nostri filati Piuma, Lincoln e Quipa

L’hoop art realizzato per noi

Katy Biele per noi ha realizzato Floating Garden Aqua un hoop art – ispirato ai giardini Butchard dell’isola Victoria in Vancouver – con fiori delicati dalle numerose consistenze, ottenute grazie alla scelta di filati con titoli diversi. Katy ha sperimentato nuovi colori da quelli che utilizza solitamente e ha giocato con il Lincoln trasformandolo in voluminosi pom pom, idem con il Piuma. Ha poi giocato con il Quipa trattandolo come fosse una sottile penna ad inchiostro. Con il Charleston ha infine dato lucentezza a tutto il pezzo. I filati sono sapientemente mischiati con la parte pittorica che è poi il marchio di fabbrica di Katy.

katy biele - arte tessile

Se ti è piaciuto conoscere Katy Biele potrebbe interessarti anche l’arte del ricamo di Siwooinparis, un’artista parigina che ha messo al centro del suo stile le sfumature di colore.

Leggi il resto dell'articolo Katy Biele e un ricamo ispirato ai giardini di Victoria su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/katy-biele-ricamo-ispirato-ai-giardini-victoria/feed/ 0
Maglia Corta da Sirena in tulle – un tutorial facile facile http://www.dyeinghousegallery.com/maglia-corta-da-sirena-in-tulle-tutorial/ http://www.dyeinghousegallery.com/maglia-corta-da-sirena-in-tulle-tutorial/#respond Mon, 10 Jun 2019 10:16:51 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25525 Ciao, siamo Elena e Francesca e abbiamo un motto: “passione e condivisione”. Il nostro mondo è a Brescia e si […]

Leggi il resto dell'articolo Maglia Corta da Sirena in tulle – un tutorial facile facile su Dhg.

]]>
Ciao, siamo Elena e Francesca e abbiamo un motto: “passione e condivisione”. Il nostro mondo è a Brescia e si chiama Fabrique, uno showroom laboratorio dove proponiamo la nostra personale visione: quella del cucito fai da te.

La nostra missione è far sventolare la bandiera del cucito indipendente sempre più in alto e convincerti che puoi farcela perché sappiamo che ancora non lo sai! Siete pronti a realizzare la vostra Maglia Corta da Sirena insieme a noi? 

maglia corta in tulle

Il tempo stimato per la realizzazione della vostra Maglia Corta da Sirena è di un’ora.

Materiali
Tulle di seta col. conchiglia, 50 cm
ago
1 scatola di perline
filo
forbici classiche e a zig-zag
metro da sarta
macchina da cucire casalinga
spilli

Materiali per realizzare una maglia corta in tulle

Come realizzare una maglia corta da sirena 

Piegate il tessuto in doppio e tagliate la sagoma della vostra blusa utilizzando questi riferimenti. Per un lavoro piú preciso potete trasferirli prima su carta velina creando il modello.
schema per maglia corta in tulle

Queste misure vestono una taglia 42; per ogni taglia che vorrete sviluppare tenete un margine di 2 cm tutto attorno. Quindi +2 per la taglia 46, +4 per la 48 etc.

maglia corta rosa - tutorial fabrique

Dopo aver tagliato mettete gli spilli sui fianchi e sulle spalle tenendovi a 3 cm dalla linea di taglio. Imbastite sulla linea degli spilli e dopo averli tolti, cucite a macchina utilizzando un filo in tinta.

maglia corta in tulle - imbastire

maglia corta in tulle - utilizzare macchina da cucire

Con la maglia sul rovescio rifinite i margini di cucitura interni con l’aiuto
di un paio di forbici, meglio se a zig-zag.

taglio tulle per maglia corta

Per un vero effetto sirena armatevi di pazienza e ricoprite collo, maniche e fondo con un filo di perline.

maglia corta

La vostra Maglia Corta da Sirena è pronta.

maglia corta
maglia corta in tulle rosa

Speriamo vi piaccia e che vi faccia sentire speciali! Questo è solo il primo progetto sartoriale che abbiamo preparato per voi con il tulle DHG, rimanete sintonizzati perché a breve usciranno anche gli altri.

Leggi il resto dell'articolo Maglia Corta da Sirena in tulle – un tutorial facile facile su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/maglia-corta-da-sirena-in-tulle-tutorial/feed/ 0
Tulle e nuno feltro, un binomio perfetto http://www.dyeinghousegallery.com/tulle-e-nuno-feltro-un-binomio-perfetto/ http://www.dyeinghousegallery.com/tulle-e-nuno-feltro-un-binomio-perfetto/#respond Mon, 10 Jun 2019 10:07:44 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25748 Qualche mese fa sono stata contattata da DHG che mi ha proposto una collaborazione per presentare un loro nuovo prodotto, […]

Leggi il resto dell'articolo Tulle e nuno feltro, un binomio perfetto su Dhg.

]]>
Qualche mese fa sono stata contattata da DHG che mi ha proposto una collaborazione per presentare un loro nuovo prodotto, il tulle di seta. Con piacere ho approfondito le conoscenze di questo materiale studiandone le peculiarità e sperimentando le sue potenzialità d’impiego con la tecnica del nuno feltro. Fin dal mio primo approccio a questa tecnica sono rimasta affascinata dalla leggerezza dei tessuti che si possono creare, così da farla diventare parte integrante delle mie creazioni. Per questo preferisco lavorare con stoffe sottili e a trama larga, che mi permettono di realizzare un nuno feltro il più possibile leggero e arioso.

Sono stata quindi particolarmente entusiasta della proposta, dal momento che ero alla ricerca di un tessuto in seta leggerissimo, ma resistente dato che le garze in seta hanno l’inconveniente di essere piuttosto fragili.

Dal momento in cui ho avuto il tulle tra le mani è stato amore a prima vista, e chiunque faccia un lavoro di tipo manuale sa quanto sia importante la percezione tattile e l’interazione che si crea tra le nostre mani e il materiale che andremo a manipolare. Il tulle oltre che leggero è estremamente morbido al tatto, flessibile e come dicevo prima resistente, ma ciò che lo rende unico nel suo genere è sicuramente la trasparenza.

I risultati che si possono ottenere con il tulle di seta sono molteplici, a seconda di come viene lavorato.

Secondo me gli aspetti più interessanti sono:

  • che permette di ottenere tessuti estremamente leggeri e texture dall’effetto trasparente e impalpabile
  • che si amalgama facilmente con gli altri materiali (tessuti e fibre).

La trama molto larga permette infatti alla lana di penetrare facilmente al suo interno e di infeltrire bene – oltre che rapidamente – anche se usato in più strati e mischiato o sovrapposto ad altri materiali. Questo permette di dare vita a texture molto varie, dall’aspetto materico e dai contrasti interessanti tra trasparenza e densità.

Tra i vari campioni prodotti durante il mio studio ne ho scelti due che mettono in evidenza queste caratteristiche del tulle e che spero possano stimolarvi a sperimentare. Nella prima texture andremo a vedere come si comporta insieme alle fibre naturali per creare tessuti compatti, nella seconda invece come esaltarne la leggerezza e la trasparenza. Prima di iniziare con il tutorial vorrei fare una premessa: le informazioni che andrete a leggere sono il frutto di sperimentazioni personali e sono pertanto soggettive. Ognuno di noi trova infatti nell’arco delle propria esperienza le soluzioni tecniche e le modalità più adatte, personalizzandole in funzione della sua sensibilità.

Materiali
Tulle di seta 220cm x 140cm
Tops seta mulberry grado A 1 circa 10-15gr
Tops ramie circa 5-10g
Tops lana merino extrafine circa 15-20gr

Strumenti
Pluriball o telo di plastica per proteggere l’area di lavoro di dimensioni adatte a coprirlo
2 pezzi di pluriball di dimensione superiori al campione che vogliamo realizzare approx 80cm x 80cm
Forbici
Pompetta per infetrimento
Rullo per infeltrimento
Elastici
Sapone neutro
Bacinella
Asciugamani

In questo progetto sperimenteremo, con la tecnica del nunofeltro, come il tulle interagisce con le fibre naturali

Lavoreremo stendendo prima lo strato decorativo, composto in questo caso dal tulle e dalle fibre di seta e ramie, che si troverà a contatto con il tavolo di lavoro e in un secondo tempo quello di lana, cioè il retro del nostro tessuto finale. La nostra composizione risulterà quindi ribaltata. È importante stendere la lana dopo aver sistemato le decorazioni perché andremo ad utilizzarla in piccole quantità solo come “collante”, lasciando le altre fibre e il tulle in evidenza. In questo modo possiamo controllare meglio la sua stesura, senza eccedere dove non serve.

Preparate l’area di lavoro e sistemate uno dei due pezzi di pluribal a disposizione con le bolle rivolte verso l’alto. Prendete il tulle e tagliatelo in 4 pezzi da 45cm x 140cm.

Cominciate stendendo le fibre di seta e ramie a ciocche più o meno spesse dandogli la forma che desiderate (potete utilizzare tutte le fibre naturali in commercio) e posizionandole ad una certa distanza tra loro (fig. 1).

fibre di seta e ramie - tecnica del nuno feltro
Fig. 1
tulle e nuno feltro - tutorial
Fig. 2

Copritele ora con uno dei pezzi di tulle che avete tagliato, posizionandolo con il lato corto verso di voi e aggiungeteci sopra altre fibre (fig. 2). Fate in modo che tra una fila di fibre e l’altra rimanga un po’ di spazio. A questo punto increspate il tulle creando delle pieghe più o meno accentuate inglobando le fibre all’interno (fig. 3).

tulle e nuno feltro - francesca perinetti
Fig. 3

Parte delle fibre rimarranno quindi posizionate sopra il tulle e le restanti sotto. Vista la lunghezza del tulle potete compiere questo passaggio in due fasi manipolando prima una parte del tessuto e poi l’altra. (fig. 4/5)

tulle e nuno feltro - sperimentazioni
Fig. 4
tulle e nuno feltro
Fig. 5

Posizionate ora il secondo pezzo di tulle vicino a quello precedente in modo da creare continuità e ripetete gli stessi passaggi (fig. 6).

tulle lavorato con le fibre
Fig. 6

Rifate lo stesso procedimento per tutti i pezzi di tulle a disposizione, continuando progressivamente la vostra composizione accostandoli uno all’altro (fig. 7/8).

tulle lavorato con le fibre
Fig. 7
tulle dalla texture leggera
Fig. 8

Potete variarne la texture mischiando o sovrapponendo il tulle con altri tessuti leggeri e dare direzioni e forme diverse alle increspature (9/10/11)

tulle e nuno feltro
Fig. 9
tulle e nuno feltro
Fig. 10
tulle e nuno feltro con la lana
Fig. 11

Una volta concluso lo strato delle decorazioni, che misurerà circa 45cm x 45cm, procedete con quello di lana. Adagiate uno strato sottile ma compatto di lana, procedendo la stesura con ciocche posizionate a 45° una perpendicolare all’altra alternando la direzione e procedendo un pezzo alla volta (fig. 12/13).

tulle e nuno feltro
Fig. 12
inseriamo lo strato di lana
Fig. 14

Lasciate liberi i bordi del progetto per una larghezza di circa 5cm (fig. 14).

Fig. 15

Dal tulle rimasto tagliate ora un pezzo di dimensioni 35cm x 35cm e posizionatelo sopra lo strato di lana (fig. 15). Questo diventerà il retro del tessuto in nuno feltro e servirà a conferirgli maggiore resistenza e a rifinirlo meglio ricoprendo lo strato di lana.

infeltriamo il tulle con la lana
Fig. 16

Conclusa la stesura di tutti gli strati potete iniziate la feltratura. Bagnate con acqua tiepida e sapone utilizzando una pompetta per infeltrimento e coprite il progetto con il secondo pezzo di pluriball a disposizione con le bolle rivolte verso il basso. Bagnate leggermente anche la sua superficie per facilitare lo scorrimento delle mani (fig. 16) e iniziate a massaggiare applicando una lieve pressione per far penetrare bene l’acqua in tutte le fibre.

nuno feltro con le fibre naturali
Fig. 17

Avvolgete ora il tutto attorno a un tubolare e iniziate il “rullaggio”, prima delicatamente e poi con più forza per far penetrare la lana nel tulle. Dopo un certo intervallo di tempo srotolate, controllate e sistemate il tessuto se necessario, cambiate direzione e continuate a rullare. Ripetete questo procedimento fino a quando le fibre di lana non riescono a migrare all’interno del tulle dandogli una certa stabilità. Potete verificate con le dita che non ci sia troppo scorrimento tra i vari strati, questo significa che le fibre di lana sono passate all’interno del tulle e aggrappandosi ad esso lo hanno inglobato insieme alle altre fibre naturali. A questo punto il campione avrà subito una parte del restringimento finale.

Potete continuare adesso con la fase di battitura per dare maggiore compattezza alle fibre, manipolando e battendo il tessuto sulla superficie del tavolo. Si verificherà un progressivo raggrinzamento delle superficie da entrambe le parti dovuto all’ulteriore restringimento (fig. 17/18).

francesca perinetti sperimenta il tulle
Fig. 18
tulle e nuno feltro
Fig. 19

Infine risciacquate e lasciate asciugare. La dimensione finale del campione sarà circa 30cm x 30cm con un fattore di restringimento di circa il 35% (fig. 19/20).

tulle e nuno feltro - risultato finale
Fig. 20
nuno feltro
Fig. 21

Confrontando la texture di adesso, a infeltrimento ultimato, con quella di partenza si può osservare come risulti nel complesso piuttosto piatta rispetto a quello che ci saremmo aspettati. La maggior parte delle pieghe che avete creato sono rimaste attaccate tra di loro e inglobate nella lana, confondendosi con le altre fibre naturali (fig. 21/22/23). Questo perché il tulle ha una trama molto larga e la lana migra con facilità tra gli strati.

 nuno feltro - tutorial
Fig. 22
tulle e nuno feltro
Fig. 23
tulle e nuno feltro - tutorial
Fig. 24

A questo punto sta a voi scegliere se lasciarla così per un’aspetto più materico o darle maggiore tridimensionalità e leggerezza. Se optate per la seconda opzione dovete pazientemente sollevare le pieghe che sono rimaste inglobate nella lana staccandole delicatamente dalla superficie. Io consiglio di farlo col tessuto asciutto o appena umido, se le pieghe sono molte fitte come in questo caso è più facile distinguerle, e di iniziare dai bordi dove sono più visibili (fig. 24/25).

tulle e nuno feltro
Fig. 25
tulle e nuno feltro
Fig. 26

Procedete alzando quelle più evidenti e progressivamente quelle più nascoste fino ad ottenere il risultato che più vi soddisfa (fig. 26/27).

tulle e nuno feltro - una texture densa ricca di contrasti
Fig. 27

Come potete notare tutti i materiali risultano inglobati fondendosi in continuità nella texture, grazie alla trama larga del tulle che permette alla lana di migrare facilmente da un materiale all’altro. Alcune fibre sono più in evidenza mentre altre rimangono coperte dal tulle, ma comunque visibili grazie alla sua trasparenza (fig. 28). Abbiamo così ottenuto una texture dai contrasti tra densità e leggerezza.

tulle e nuno feltro
Fig. 28

Leggi il resto dell'articolo Tulle e nuno feltro, un binomio perfetto su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tulle-e-nuno-feltro-un-binomio-perfetto/feed/ 0
Il nostro tulle in pura seta http://www.dyeinghousegallery.com/tulle-in-pura-seta/ http://www.dyeinghousegallery.com/tulle-in-pura-seta/#respond Mon, 10 Jun 2019 09:55:35 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25626 Oggi entra in collezione il tulle in pura seta. Al metro e in nastri. Questo perché per noi è fondamentale […]

Leggi il resto dell'articolo Il nostro tulle in pura seta su Dhg.

]]>
Oggi entra in collezione il tulle in pura seta. Al metro e in nastri. Questo perché per noi è fondamentale accontentare tutte le esigenze dei nostri clienti. Per adesso la collezione ha quattro colori che sicuramente cresceranno nel tempo.

Tulle in pura seta al metro

Il tulle è un materiale meraviglioso. Si presta a mille differenti tipi di lavorazione. Etereo, versatile e iconico seduce chiunque. Semplice e dalla struttura apparentemente fragile ha in realtà una stabilità notevole. Le sue maglie larghe lo rendono flessibile e adatto al nuno feltro, all’abbigliamento, al ricamo e all’arredamento. I nastri di tulle sono perfetti per confezionare stupendi pacchi regalo, bomboniere e mazzi di fiori.

Nastri di tulle in pura seta

Abbiamo voluto fortemente un tulle in pura seta perché vogliamo accontentare anche i palati più raffinati e anche perché molti dei nostri clienti sono artisti tessili alla continua ricerca di prodotti pregiati per le loro opere. È una scelta ben precisa che abbiamo già iniziato con altri tessuti come la garza e l’etamina in pura lana. Ci piace offrire prodotti di alta qualità che abbiano la capacità di resistere nel tempo.

Questo tulle in pura seta è tinto nella nostra tintoria industriale ed è certificato Oeko-Tex, un altro valore aggiunto del prodotto. Ciò significa che il nostro tulle è privo di coloranti tossici, di metalli pesanti, di sostanze cancerogene. È quindi un tessuto che non è nocivo né per noi né per l’ambiente.

Siamo sicuri che vi innamorerete di questo prodotto. Per mostrarvi la sua trasversalità abbiamo deciso di farlo lavorare da maker diverse. La prima è Francesca Perinetti che l’ha lavorato con la tecnica del nuno feltro ottenendo un pezzo campione dalla texture increspata e leggera. La seconda è Fabrique – un laboratorio sartoriale – che ha creato un capo d’abbigliamento, ovvero una blusa corta da sirena facile da realizzare e anche da indossare!

Leggi il resto dell'articolo Il nostro tulle in pura seta su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tulle-in-pura-seta/feed/ 0
Come realizzare la tote bag all’uncinetto di Molla Mills http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-una-borsa-alluncinetto-di-molla-mills/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-una-borsa-alluncinetto-di-molla-mills/#comments Mon, 27 May 2019 12:58:40 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25392 Da oggi anche voi potrete realizzare la nuova borsa all’uncinetto di Molla Mills, la Kaakeli tote bag. Infatti vi spiegheremo […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare la tote bag all’uncinetto di Molla Mills su Dhg.

]]>
Da oggi anche voi potrete realizzare la nuova borsa all’uncinetto di Molla Mills, la Kaakeli tote bag. Infatti vi spiegheremo ogni passaggio per realizzarla, utilizzando schemi e descrizioni di alcuni passi fondamentali. Una borsa realizzata all’uncinetto perfetta per l’estate, con colori chiari e una trama geometrica ispirata a una mattonella marocchina. Lasciatevi conquistare come è successo a noi.

Materiali
Sailorman col. Giada 500 gr
Sailorman col. Latte 200 gr.
Uncinetto 3 mm
Cerniera in metallo (estremità aperta) 40 cm
Cotone bianco nastro 2.8 m x 25 mm
2 manici di 65 cm

Campione
24 m.a. x 13 ferri / 10 cm x 10 cm

Dimensione
Larghezza 45cm, altezza 50cm

Punti maglia utilizzati – Abbreviazioni
m. a. maglia alta
m. maglia
m. bss. maglia bassissima
m. b. maglia bassa

Come realizzare una borsa all’uncinetto

Lavorate la borsa in tondo chiudendo i giri con la tecnica dell’arazzo in due colori con maglia alta (m.a.). Quando usate la tecnica dell’arazzo in due colori cambiate sempre il colore del filato nell’ultimo gettato della maglia (m).

Inserite l’altro filato all’interno delle maglie durante la lavorazione. Iniziate tutti i giri con tre catenelle, questo formerà il primo m.a. del giro. Chiudete tutti i giri con un punto bassissimo (m. bss.) nella terza catena.

Giro 1: lavorate 87 catenelle con il colore Giada, lavorate la prima m.a. nella quarta catena dell’uncinetto, inserite l’altro filato nel lavoro. Lavorate 1 m.a. nella stessa m, continuate a lavorare 1 m.a. nelle 6 m successive, passate al filato color Latte nell’ultimo gettato. Lavorate 12 m.a., passate al color Giada, lavorate 18 m.a., passate al color Latte e lavorate 12 m.a.. Seguite il disegno dello schema, ripetete il disegno 3 volte (la ripetizione del disegno è 30 m). Lavorate 6 m.a. con il color Giada nell’ultima catena, girate e continuate a lavorare sull’altro bordo della catena iniziale (vedete lo schema). Chiudete il giro con un punto bassissimo nella terza catena.

Schema per realizzare borsa all'uncinetto

Giro 2: lavorate 3 catenelle per iniziare ogni giro, inserite l’altro filato nella lavorazione. Lavorate 8 m.a. usando il color Giada, passate al colore Latte nell’ultimo gettato. Lavorate 2 m.a. con il color Latte, passate al color Giada, lavorate 8 m.a. Seguite il disegno dallo schema.

Pattern per realizzare borsa all'uncinetto

Giro 3 – 48: seguite il disegno dello schema.

Giro 49: lavorate un giro di maglia bassa.

Tagliate e inserite i fili.

Cuciture e rifiniture

Rivoltate la borsa e cucite una cerniera sul bordo superiore della borsa, poi cucite due nastri di cotone lungo i manici per evitare che la borsa si allarghi. Cucite i manici nella propria posizione utilizzando un filo grosso. Cucite un nastro di cotone sul bordo superiore della borsa in modo da coprire la cerniera.

Cuciture e rifiniture borsa all'uncinetto

Piegate gli angoli inferiori e fate una cucitura a mano. La larghezza della cucitura è di 12 cm.

Cuciture borsa all'uncinetto

Il secondo progetto di Molla Mills per DHG è Casablanca Pocket – una pochette da giorno – e lo troverai presto su questo blog.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare la tote bag all’uncinetto di Molla Mills su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-una-borsa-alluncinetto-di-molla-mills/feed/ 4