Dhg http://www.dyeinghousegallery.com Wed, 14 Feb 2018 09:57:52 +0000 it-IT hourly 1 Andrea Noeske Porada – Quando il feltro unisce piccole comunità http://www.dyeinghousegallery.com/andrea-noeske-porada-quando-il-feltro-unisce-piccole-comunita/ http://www.dyeinghousegallery.com/andrea-noeske-porada-quando-il-feltro-unisce-piccole-comunita/#respond Thu, 08 Feb 2018 09:50:57 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=19429 Andrea Noeske Porada – Progetto El Bolson Oggi vi racconto di un progetto molto bello. Uno di quei progetti che […]

Leggi il resto dell'articolo Andrea Noeske Porada – Quando il feltro unisce piccole comunità su Dhg.

]]>
Andrea Noeske Porada – Progetto El Bolson

Oggi vi racconto di un progetto molto bello. Uno di quei progetti che si dispiegano all’interno di realtà rurali specialissime e che fanno tanto bene al cuore. Uno di quei progetti che a noi di DHG piacciono tanto!

Veniamo a conoscenza di questo progetto grazie ad Andrea Noeske Porada, eccezionale fiber artist e cara amica di DHG, che poco prima dell’estate scorsa ci ha contattati per sapere se fossimo interessati a diventare anche noi parte di questa bella iniziativa. Andrea è stata in Argentina nel 2017 invitata da Julia Rossi. Precisamente è andata a El Bolson, piccolo villaggio nell’area del Rio Negro. Qui la presenza della lana è massiccia, la popolazione locale è sempre più alla ricerca di nuove tecniche per utilizzare questo prodotto e, le istituzioni locali, organizzano  relativi corsi di formazione. Per fare comunità e creare nuove opportunità di lavoro.

Una delle tecniche più richieste è quella dell’infeltrimento. Andrea si è quindi ritrovata ad insegnare la sua tecnica di infeltrimento all’interno di uno di questi gruppi. Un’esperienza unica, mi racconta Andrea. Sia per il luogo sia per le persone, amichevoli e ospitali. Il focus del corso è stato il processo di lavaggio, cardatura e infeltrimento. E poi di utilizzare questo metodo per realizzare oggetti o accessori per la vendita, come cappelli o babbucce.

Adesso passo la parola ad Andrea, alla quale ho fatto qualche domanda a proposito di questa sua esperienza che, in piccola parte ha coinvolto anche DHG.

DHG: insegnare in una realtà rurale anziché in una città metropolitana cosa ti ha lasciato?
PORADA:
quando sono in viaggio per insegnare, mi piace imparare qualcosa della vita quotidiana di quell’area specifica. In generale è più rilassante insegnare in campagna. Non ci sono molte cose da scoprire, niente musei, niente zone commerciali per lo shopping, di conseguenza ci si concentra meglio sul lavoro. Quindi sono molto spesso concentrata completamente su me stessa; ho tempo per fare una passeggiata o leggere un libro. A volte, quando rimango per un periodo più lungo e posso usare il laboratorio di qualcuno, inizio a lavorare su piccoli progetti e idee senza alcuna distrazione. Insegnare in una grande città, specialmente all’estero è sempre eccitante. Scoprire dove sei, come andare da un posto all’altro, quale treno, metro, bus… Decidere cosa visitare, andare al ristorante con gli studenti od ospiti. In genere non rimangono molti momenti da dedicare alla contemplazione. Certamente questa è un’affermazione molto generale e dipende anche molto da quanto tempo rimango in un posto. Più tempo rimango in un luogo specifico e più capisco com’è vivere lì. E tutto ciò potrebbe risultare troppo o troppo poco eccitante.

D: il feltro sembra essere un meraviglioso mezzo per fare gruppo. Si può parlare di possibilità di riscatto in questo caso?
P:
È incredibile vedere come il feltro avvicini le persone e come le persone che lavorano il feltro siano connesse in tutto il mondo. Posso parlare soltanto di individui che lavorano il feltro a livello artistico, ma ho la sensazione che artisti che lavorano con fibre e feltro abbiano una personalità speciale, molto aperta.

D: ci sono altri progetti in mente per questo bellissimo gruppo di donne argentine?
P:
Dopo il mio workshop, questo gruppo di donne ha deciso di darsi appuntamento regolarmente, in modo da creare un gruppo di lavoro sul feltro. Vediamo se saranno in grado di mantenere quest’impegno tutto l’anno. Posso solo immaginare come sarebbe tornare ad insegnare da loro. Sono aperta ad ogni idea di Julia Rossi.

D: vuoi raccontare come DHG ed El Bolson si sono incontrati?
P:
Avevo appena finito gli esperimenti con il prefeltro extra fine merino di DHG, scrivendo un tutorial su come utilizzarlo al meglio. Avevo utilizzato elementi molto semplici che mi ricordavano i disegni della tradizione del Sud America. E così ho pensato che questo potesse essere un buon argomento, da poter utilizzare per questo workshop di donne argentine, di cui non sapevo quanto fossero esperte nell’infeltrimento. Per effettuare il corso avevamo bisogno delle taglierine rotanti per tagliare gli elementi nel modo migliore, così ho chiesto a Prym di darci una mano a supportare il workshop, così come per i materiali che DHG ci ha fornito. Volevo che queste donne lavorassero con questi splendidi materiali colorati, che sicuramente avrebbero garantito uno splendido risultato. Così ho spiegato loro come lavorare il prefeltro, utilizzando la lana locale proveniente dalle pecore autoctone. Questo punto era molto importante per l’organizzatore CEA.

Leggi il resto dell'articolo Andrea Noeske Porada – Quando il feltro unisce piccole comunità su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/andrea-noeske-porada-quando-il-feltro-unisce-piccole-comunita/feed/ 0
Tutorial: una maglia a collo alto super cozy per festeggiare lo Sweater Day 2018 http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-maglia-collo-alto-super-cozy-sweater-day/ http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-maglia-collo-alto-super-cozy-sweater-day/#respond Sat, 03 Feb 2018 23:02:17 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=19404 Oggi è lo Sweater Day e come promesso eccovi il tutorial della maglia creata appositamente per questa occasione. Una maglia […]

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: una maglia a collo alto super cozy per festeggiare lo Sweater Day 2018 su Dhg.

]]>
Oggi è lo Sweater Day e come promesso eccovi il tutorial della maglia creata appositamente per questa occasione. Una maglia a collo alto leggermente oversize. Morbida e calda per sfidare anche la stagione più rigida rinunciando magari a alzare il termostato. Per essere alla moda ma anche rispettosi del nostro ambiente.

Materiali
Filato Cyrcus col. Ambra 210 gr / 7.40 oz
Filato Cyrcus col. Ballerina 170 gr / 6.00 oz
Filato Sierra col.  Foschia 110 gr / 3.90 oz

Ferri e uncinetti
Ferri n°10EU/15US
Ferri n°12EU/17US
Ago da lana
4 marcapunti

Punti maglia
Maglia rasata:
1°  ferro: a diritto
2° ferro: a rovescio

Punto costa:
1° ferro: 1 maglia a diritto e una maglia a rovescio
2° ferro: lavorate le maglie come si presentano

Campione
20×20 cm: 15 maglie x 20 ferri

Come realizzare una maglia a collo alto super cozy

Tutte le combinazioni colore sono lavorate a 2 fili.

Combinazione 1: 2 fili di Cyrcus col. Ambra
Combinazione 2: 1 filo di Cyrcus col. Ambra + 1 filo di Sierra col.  Foschia
Combinazione 3: 1 filo di Sierra col.  Foschia + 1 filo di Cyrcus col. Ballerina
Combinazione 4: 2 fili di Cyrcus col. Ballerina

N.B.
Le combinazioni 2, 3 e 4 si alternano ogni 20 ferri. La combinazione 1, oltre ad essere quella con cui si inizia il lavoro (punto costa), si lavora per altri 10 ferri a maglia rasata.

Come realizzare il dietro
Avviate 54 maglie e lavorate a costa 1×1 con i ferri n°10 per 12 ferri.
13° ferro: continuate con i ferri n°12 a maglia rasata per 10 ferri.
23° ferro: passate alla combinazione colore 2 (e poi alternate ogni 20 ferri con la 3 e la 4 come scritto in precedenza) diminuendo una maglia per parte ogni 12 ferri fino ad arrivare a 50 maglie.
38° ferro: evidenziate il giro con un marcapunto da entrambi i lati.
Continuate a maglia rasata ancora per 24 ferri.

 

A questo punto lavorate la pendenza della spalla.
1° ferro: * lavorate insieme le prime 3 maglie del ferro e lavorate il resto a diritto
2° ferro: lavorate insieme le prime 3 maglie del ferro e lavorate il resto a rovescio*
Ripetete da * a * fino a rimanere con 20 maglie.

A questo punto continuate con il collo e lavorate 35 ferri.

Chiudete il lavoro.

Come realizzare il davanti
Lavorate come il dietro, lavorando però la costa iniziale solamente per 6 ferri.

Come realizzare le maniche
Avviate 19 maglie e poi lavorate a punto costa 1×1 per 10 ferri con la combinazione di colore 1.
Dall’11° ferro lavorate a maglia rasata continuando così per il resto della manica.
11° ferro: lavorate la prima maglia di vivagno e doppie tutte le maglie tranne l’ultima (vivagno) così da ottenere 34 maglie sul ferro.
12° ferro: lavorate a rovescio
13° ferro: cambiate colore – con la combinazione 2 continuate a lavorare a maglia rasata
14° ferro: diminuite una maglia per parte quindi continuate a calare di una maglia ogni 12 ferri fino ad arrivare a 30 maglie.
Lavorate ancora la manica per un totale di 18 ferri.
Chiudete il lavoro.

Confezionamento della maglia a collo alto
Cucite i pezzi insieme lasciando aperta la costina in fondo alla maglia.

La maglia a collo alto super cozy è pronta. Attenti perché dà assuefazione.

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: una maglia a collo alto super cozy per festeggiare lo Sweater Day 2018 su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-maglia-collo-alto-super-cozy-sweater-day/feed/ 0
Giornata mondiale del maglione – Sweater Day http://www.dyeinghousegallery.com/giornata-nazionale-del-maglione-sweater-day/ http://www.dyeinghousegallery.com/giornata-nazionale-del-maglione-sweater-day/#respond Sat, 03 Feb 2018 23:01:07 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=19376 Oggi è uno dei giorni del calendario che preferisco. No, non è il mio compleanno, non segna l’inizio di una […]

Leggi il resto dell'articolo Giornata mondiale del maglione – Sweater Day su Dhg.

]]>
Oggi è uno dei giorni del calendario che preferisco. No, non è il mio compleanno, non segna l’inizio di una vacanza sui Fiordi e non è la notte di San Lorenzo (in cui si sta con il naso in sú in cerca di stelle cadenti). È lo Sweater Day! La giornata in cui si omaggia in tutto il mondo questo capo speciale.

sweater day - pazzi per il lavoro a maglia

sweater day - cappuccino in centro

Si può sempre contare sul suo caldo abbraccio dalle mille forme e colori, e già questo basterebbe a rendermelo simpatico. In più ho dei ricordi stupendi legati alla parola maglione. Mia mamma infatti, quando ero ragazzina, mi faceva dei maglioncini che erano stupendi. Coloratissimi, con inserti in stoffa o bottoncini in legno e io mi sentivo speciale perché quel maglioncino ce lo avevo solo io e in più, quando lo avevo addosso, era come se la mamma si prendesse cura di me anche se lontana da casa. Insomma il maglione non è solo qualcosa che serve a ripararti dal freddo. Può essere coccola, famiglia, casa, calore e gioia. Ricordi.

sweater day - filato cyrcus

sweater day - maglione fatto a mano

Lo Sweater Day nasce in Canada per un motivo ben preciso e gli viene affidato un compito veramente nobile. Quello di portare l’attenzione sul consumo energetico. Supportato dal WWF lo Sweater Day suggerisce a tutti noi di indossare un bel maglione di lana e di abbassare il termostato. Coprirsi di più per inquinare di meno. E questa è una ragione che me lo fa apprezzare ancora di più!

Per festeggiare lo Sweater Day abbiamo quindi deciso di regalarvi un progetto tutto nuovo.

sweater day - maglione caldissimo

sweater day - maglione a collo alto

Non è super cozy e irresistibile? Il pattern per realizzarlo con le vostre mani è a vostra completa disposizione. In più per tutta questa settimana potete approfittare di uno sconto del 15% sui filati Sierra e Cyrcus.

swater day - maglione e gomitoli

Credo che a questo punto non ci siano scuse per non festeggiare lo Sweater Day. Noi ci abbiamo messo l’idea, adesso tocca a voi. Aspetto le foto del vostro maglione.

Al prossimo pattern!

Leggi il resto dell'articolo Giornata mondiale del maglione – Sweater Day su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/giornata-nazionale-del-maglione-sweater-day/feed/ 0
Dani Ives – l’arte di dipingere con la lana http://www.dyeinghousegallery.com/dani-ives-larte-di-dipingere-con-la-lana/ http://www.dyeinghousegallery.com/dani-ives-larte-di-dipingere-con-la-lana/#respond Wed, 31 Jan 2018 08:30:43 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=19384 Dani Ives da autodidatta a fiber artist di fama internazionale I corsi DHG per il 2018 sono uno più bello […]

Leggi il resto dell'articolo Dani Ives – l’arte di dipingere con la lana su Dhg.

]]>
Dani Ives da autodidatta a fiber artist di fama internazionale

I corsi DHG per il 2018 sono uno più bello dell’altro. Il prossimo sarà quello di Dani Ives, fiber artist davvero senza uguali. Statunitense, con base in Arkansas, Dani Ives ha scoperto di avere un dono speciale che è quello di essere una pittrice senza pennello. I suoi quadri, infatti, li dipinge con ago e lana.

Dani Ives - Uccelli e Piume al feltro ad ago

Se guardi le sue opere da vicinissimo ti rendi conto che non si tratta di tempere, bensì di lana. Ma basta che ti allontani un po’ e i suoi lavori si trasformano magicamente in dipinti. Le sfumature, i particolari, le linee tutto è fatto con estrema cura. Verrebbe da pensare che Dani si faccia aiutare da un minuscolo folletto tanto sono minuti i dettagli che riesce a creare!

Dani Ives - Botanica

Quello che poi stupisce è che Dani Ives è un’autodidatta. Negli anni ha sviluppato il proprio stile inconfondibile e bellissimo. Armata di talento certo, ma anche di buona volontà. I soggetti preferiti di Dani Ives sono gli animali e la natura. Soggetti che riflettono un’altra sua grande passione e anche il suo percorso accademico: la biologia. I suoi dipinti di lana hanno attirato l’attenzione di molti. Infatti Dani Ives è stata intervista sul blog di Martha Stewart, la guru di cucina, giardinaggio e bòn ton negli Stati Uniti. E anche dal magazine di Oprah Winfrey.

Dani Ives - mela al feltro ad ago

Mille altre cose ci sarebbero da dire su di lei. Questo è solo un assaggio perché presto anche io avrò il piacere di intervistarla. Per voi. Nel frattempo, qui in DHG, ci impegneremo tutti nell’organizzazione del suo workshop e nell’accoglierla al meglio nella nostra azienda e nella nostra città. Dani insegnerà per la prima volta in Italia e, in esclusiva per noi, ha ideato una formula di 4 corsi a difficoltà crescente. Quindi ci sarà parecchio da festeggiare!

Dani Ives - fiori al feltro ad ago

Il biglietto per partecipare al corso lo trovi qui.

Leggi il resto dell'articolo Dani Ives – l’arte di dipingere con la lana su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/dani-ives-larte-di-dipingere-con-la-lana/feed/ 0
Tutorial: come realizzare un fiore in feltro ad ago – Laurence Aguerre http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-un-fiore-feltro-ad-ago-aguerre/ http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-un-fiore-feltro-ad-ago-aguerre/#respond Mon, 08 Jan 2018 09:38:27 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=19273 Laurence Aguerre è una fiber artist dai risvolti delicati. Ho incontrato per la prima volta lei e i suoi fiori, […]

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare un fiore in feltro ad ago – Laurence Aguerre su Dhg.

]]>
Laurence Aguerre è una fiber artist dai risvolti delicati. Ho incontrato per la prima volta lei e i suoi fiori, che sembrano di zucchero filato, nel 2016. Quasi per caso, sul web. Le sue creazioni realizzate con la tecnica del feltro ad ago catturarono subito la mia attenzione. Volevo saperne di più e allora le proposi un’intervista.
Il primo passo era stato fatto. Il secondo sarebbe stato quello di proporle un tutorial che mostrasse ai nostri lettori come riesce a far sbocciare dalle sue dita fiori leggerissimi, fiabeschi. E così è stato. Laurence ha accettato la mia proposta e, grazie alla sua generosità, potete cimentarvi anche voi nella realizzazione di queste soft sculpture davvero uniche nel loro genere.

Laurence adora la tecnica del feltro ad ago soprattutto perché le regala due importanti possibilità: lavorare con estrema precisione sui particolari dell’oggetto da realizzare e utilizzare le fibre come dei colori ad olio. Proprio come se l’ago fosse un pennello.

Prima di lasciarvi al tutorial su come realizzare un fiore con la tecnica del feltro ad ago, vi lascio al pensiero di Laurence su cosa sia una creazione. Direttamente dalle sue parole.

Grazie Laurence, questo tutorial mi piace da morire e sono sicura che piacerà anche ai nostri amici.

“Ritengo che il successo di una opera sia il risultato di una idea + una tecnica + un materiale bello e appropriato. Se uno di questi elementi non è corretto allora il progetto non avrà successo. Io passo molto tempo cercando e selezionando i miei materiali. Questa è una parte molto importante del mio processo creativo. Amo lavorare con i materiali di DHG perché le fibre sono di grande qualità e varietà, cosi come la gamma di colori offerta è cosi incredibile, cosi delicata, che risulta impossibile non trovare il giusto tono di colore che si sta cercando. Mischia e gioca con le fibre e i colori e soprattutto goditi questo momento creativo!”  

Materiali
Lana merino extra fine
: col. Bianco Naturale, Cipria, Ombretto, Clorofilla (10 gr di ognuno)
Lana merino cardata extra finecol. Caipirinha (un ciuffo)
Lana maori cardata: col. Cipria (un ciuffo)
Cascami di seta sari: col. Conchiglia, Bianco Naturale, Caipirinha (un ciuffo)
Filo di rame 0,2 mm – 80 cm
15 perline di vetro 2 mm
Filo di ferro rivestito da 1 mm – 30 cm per ogni gambo

Attrezzi
Ago per infeltrimento
Tappetino di gomma piuma
Acqua calda
Sapone

Tutorial: Come realizzare un fiore con la tecnica del feltro ad ago

Preparate 4 strati di lana merino extra fine di colore bianco naturale, delle dimensioni di circa 15cm, incrociando la direzione delle fibre ad ogni strato.

Mettete tutto sul tappetino di gommapiuma. Infeltrite la superficie con gli aghi, poi girate la superficie e bucherellate l’altro lato. Ripetete l’operazione girando il materiale diverse volte finchè non avrete ottenuto un buon spessore (tra 1 e 2mm).

Manipolate il feltro con le mani e battetelo finchè i buchi degli aghi siano spariti e le fibre siano schiacciate.

Posate la sagoma del petalo sul feltro e passate col gesso intorno ad essa per tre volte.

In ogni petalo aggiungete un po’ di lana maori cardata di colore Cipria ed utilizzate la tecnica del feltro ad ago.

Poi aggiungete un po’ di cascami di seta sari col. Cipria. Continuate ad infeltrire ad ago.

Per finire aggiungete un po’ di lana merino extra fine cardata col. Caipirinha alla base del petalo. Infeltrite ad ago.

Aggiungendo piccole quantità di lana cardata avrete la possibilità di fare ogni singolo petalo leggermente diverso uno dall’altro, cosa che accade anche in natura.

Tagliate i tre petali secondo il disegno.

Per dare forma ai petali: afferrate il centro del petalo con entrambi i pollici ed indici. Fate pressione con i pollici sul feltro mentre allargate delicatamente verso l’esterno, cosi che il petalo prenda una forma concava.

Sovrappore i petali uno sopra l’altro e infeltrite la parte bassa dei tre petali, così che siano uniti insieme.

Preparate il pistillo intrecciando un sottile filo di rame con le perline di vetro come da disegno.

Tagliate un pezzo di filo di ferro rivestito lungo 30cm, per fare lo stelo del fiore.

Mettete lo stelo ed il pistillo sul fondo dei tre petali già uniti insieme e mettete una goccia di colla. Chiudete i tre petali ed infeltrite ad ago alla base degli stessi per terminare il fiore. Se lo ritenete necessario, aggiungete un po’ di lana merino extra fine cardata col. Caipirinha e infeltrite ad ago.

Completate dando ai petali la forma che più vi piace con le dita.

Boccioli

Prendete un pezzo di 10cm di lana merino extra fine, arrotolatelo e mettetelo nel palmo della mano sinistra. Bagnate la lana in acqua calda tenendola nel palmo della mano. E poi metteteci sopra un po’ di sapone con la dita dell’altra mano. Finché la lana sarà diventata una pallina ben rigida.

Lo scopo non è quello di ottenere una sfera perfetta, anzi una pallina con qualche frattura è perfetta per lavorare un bocciolo ;).

Fatelo asciugare.

Prendete un ciuffo di cascami di seta sari di colore simile o in contrasto, e infilateli nelle fessure del bocciolo con l’ago da infeltrimento. Pungete più volte nelle fessure per fissare le fibre, ma allo stesso tempo fate in modo di dare un’idea che si aprano liberamente.

Tagliate un pezzo di 30cm di filo di ferro rivestito per fare il gambo.

Fate un buco alla base del bocciolo con un ago grosso e incollate il gambo con una goccia di colla.

Preparate alcuni boccioli di colori simili.

Unite a vostro piacere i fiori con i boccioli e godetevi la composizione che avete creato.

I fiori sono finiti. Poesia pura.

Ringraziamo Yfna per la bottiglia di porcellana.

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare un fiore in feltro ad ago – Laurence Aguerre su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-un-fiore-feltro-ad-ago-aguerre/feed/ 0
Tutorial: come realizzare un cappello a cuffia http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-un-cappello-a-cuffia/ http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-un-cappello-a-cuffia/#respond Mon, 18 Dec 2017 08:27:09 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=18958 Una delle cose che amo più dell’inverno sono i cappelli. La scusa è ripararsi dalle temperature rigide, ma in realtà […]

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare un cappello a cuffia su Dhg.

]]>
Una delle cose che amo più dell’inverno sono i cappelli. La scusa è ripararsi dalle temperature rigide, ma in realtà la mia è una vera e propria ossessione. In particolar modo mi piacciono i cappelli a cuffia perché li trovo comodi e funzionali, ma allo stesso tempo molto femminili. Il cappello a cuffia di cui vi proponiamo il tutorial oggi è particolarmente bello secondo me.
E’ assolutamente essenziale nelle linee ed ha una marcia in più grazie all’utilizzo del nostro filato più scintillante, lo Sparkle, che mixa sapientemente baby alpaca, lana merino e lamé.
Per realizzare questo cappello a cuffia bastano pochi grammi di filato. Insomma tanti ottimi motivi per farlo vostro!

Materiali
Filato Sparkle 40 gr

Ferri
Ferri n°7EU/ 10 1/2US

Punti maglia
Punto maglia rasata

Come realizzare un cappello a cuffia con il nostro filato Sparkle

Taglia unica.

Avviate 60 maglie.
Fate 40 ferri a maglia rasata.
41° ferro: lavorate il ferro a dritto e calate 1 maglia ogni 6 maglie
42° ferro: lavorate al rovescio
43° ferro: lavorate il ferro a dritto e calate 1 maglia ogni 6 maglie
44° ferro: lavorate al rovescio
45° ferro: lavorate il ferro a dritto e calate 1 maglia ogni 4 maglie
46° ferro: lavorate al rovescio
47° ferro: lavorate il ferro a dritto e calate 1 maglia ogni 4 maglie
48° ferro: lavorate al rovescio
49° ferro: lavorate il ferro a dritto e calate 1 maglia ogni 4 maglie
50° ferro: lavorate al rovescio
Chiudete il lavoro.

Cappello terminato!

Al prossimo progetto.

PS Se come me avete una passione smisurata per i cappelli allora non potete perdervi il progetto del berretto con pom pom realizzato con il filato Cyrcus. Un cappello dallo stile cozy che sono sicura farà breccia nei vostri cuori.

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare un cappello a cuffia su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-un-cappello-a-cuffia/feed/ 0
Tutorial: come realizzare una sciarpa con punto fantasia http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-una-sciarpa-con-punto-fantasia/ http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-una-sciarpa-con-punto-fantasia/#respond Mon, 18 Dec 2017 08:25:10 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=18961 Il freddo pungente di questi giorni non poteva che ispirarci il progetto di una sciarpa avvolgente, morbida e soprattutto caldissima. […]

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare una sciarpa con punto fantasia su Dhg.

]]>
Il freddo pungente di questi giorni non poteva che ispirarci il progetto di una sciarpa avvolgente, morbida e soprattutto caldissima. Per realizzarla abbiamo utilizzato il nostro filato Sparkle in misto baby alpaca/lana. Una garanzia contro le giornate fredde! Se non bastasse lo Sparkle è anche uno dei nostri filati più glamour perché ha dei dettagli in oro (o argento a seconda della variante colore che scegliete), che lo rendono davvero elegante e perfetto anche per abbinamenti da grande soirée.

Come vedrete il progetto è anche piuttosto veloce. Siete quindi sempre in tempo a sfoggiare questa bellissima sciarpa per dare il benvenuto al 2018!

Materiali
Filato Sparkle 230 gr

Ferri
Ferri n°15EU/19US

Punti maglia
Punto fantasia

Come realizzare una sciarpa con punto fantasia

Misure sciarpa: 160 cm

Avviate 21 maglie.
1° ferro: *lavorate una maglia a diritto, una maglia gettata, una maglia passata*, ripetete da * a * per tutto il ferro
2° ferro: *lavorate una maglia a diritto, due maglie prese insieme dietro*, ripetete da * a * per tutto il ferro
Alternate il ferro 1 e 2 per totali 152 ferri.

A questo punto non vi resta che applicare le frange.
Tagliate 8 fili di 40 cm e annodateli alle due estremità della sciarpa con cadenza regolare (ogni 3 maglie) creando così frange di lunghezza pari a 20 cm.

Vi piace il risultato? Se avete voglia di sferruzzare ancora potete completare il vostro look con un cappello a cuffia.

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare una sciarpa con punto fantasia su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-una-sciarpa-con-punto-fantasia/feed/ 0
Tutorial: come realizzare delle palle di natale con il punto a nido d’ape http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-palle-di-natale-punto-a-nido-dape/ http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-palle-di-natale-punto-a-nido-dape/#respond Mon, 04 Dec 2017 10:12:54 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=18823 Per gli amanti della maglia ecco un progetto last second per realizzare delle palle di Natale mozzafiato. Il progetto è […]

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare delle palle di natale con il punto a nido d’ape su Dhg.

]]>
Per gli amanti della maglia ecco un progetto last second per realizzare delle palle di Natale mozzafiato. Il progetto è semplice, veloce e richiede davvero poco filato quindi anche se lavorate con un filato prezioso e di grande effetto come il nostro Sparkle il costo finale sarà irrisorio. Il risultato lascerà però a bocca aperta perché per realizzarle abbiamo scelto il punto a nido d’ape. Un punto piuttosto semplice, ma in grado di dare tridimensionalità ai pezzi.

Materiali
Filato Sparkle 10 gr (il consumo varierà a seconda della grandezza delle sfere. Le nostre hanno una circonferenza di circa 20 cm / 8″).
Sfere in polistirolo

Ferri
Ferri n°8EU/ 11US

Punti maglia
Punto dritto
Punto rovescio
Punto nido d’ape

Come realizzare le palle di Natale con il punto a nido d’ape

Avviate 21 maglie lasciando circa 30 cm di filato per poi effettuare la chiusura del pezzo intorno alla sfera.
1° ferro: rovescio
2° ferro: diritto, per ogni maglia aumentare di una fino ad avere 42 maglie

Adesso procedete con il punto a nido d’ape come segue.

3° ferro: * lavorate una maglia a diritto, passate a rovescio sul ferro la maglia, lavorate la 3° maglia a diritto *, ripetere da * a * fino in fondo al ferro
4° ferro: * lavorate una maglia a rovescio, passate la successiva a diritto sul ferro, lavorate la 3° maglia a rovescio *, ripetere da * a * fino in fondo al ferro

Lavorate 32 ferri alternando i ferri così come fatto per i ferri 3 e 4..

37° ferro: * lavorate una maglia a diritto, passate la successiva senza lavorarla, lavorate una maglia a diritto, accavallate il punto passato su quello lavorato *,   ripetere da * a * fino in fondo al ferro e vi troverete con il numero di maglie iniziali (ovvero 21)

Come chiudere la sfera

Togliete le maglie dal ferro e rinfilatele con il filo che poi tirerete ottenendo così la chiusura della sfera.
Cucite lateralmente la sfera.

La vostra palla di Natale è pronta.  Non vi resta che ripetere fino ad ottenere il numero di palle necessario a rendere il vostro albero il più grandioso di tutto il vicinato.

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: come realizzare delle palle di natale con il punto a nido d’ape su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-palle-di-natale-punto-a-nido-dape/feed/ 0
Tutorial: la ghirlanda natalizia di Vendetta Uncinetta http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-ghirlanda-natalizia/ http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-ghirlanda-natalizia/#respond Mon, 04 Dec 2017 09:50:07 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=18581 Ci siamo! E’ arrivato il momento di presentarvi il pezzo forte del nostro Natale last second featuring Vendetta Uncinetta: la […]

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: la ghirlanda natalizia di Vendetta Uncinetta su Dhg.

]]>
Ci siamo! E’ arrivato il momento di presentarvi il pezzo forte del nostro Natale last second featuring Vendetta Uncinetta: la ghirlanda natalizia in feltro. La ghirlanda bomba come la chiamo io. I colori scelti sono quelli classici delle feste. Due verdi, rosso e bianco. E lo stile è da oltreoceano secondo me. Del tipo che se Blake Lively capita su questo blog e vede questa ghirlanda chiede al suo Ryan e ai figli di provare a farla. E poi l’appende al portone della sua villa appena fuori New York. Esagero dite? Guardare per credere.

Materiali
Nastro di feltro termoformabile alto 10 cm col. Esercito e Prato circa 4 mt a colore, col. Tappeto Rosso 1 o 2 mt a seconda di quanti fiori si vogliono sulla ghirlanda.
Forbici da tessuto
Spilli
Metro da sarta
Anello di polistirolo da 30 cm di diametro

Come realizzare una ghirlanda natalizia in feltro

Tagliate degli spezzoni di nastro di circa 12 cm di lunghezza dai due verdi.
Successivamente tagliate ogni spezzone in tre parti uguali sulla lunghezza.

Tagliate a frange ogni striscia ottenuta.

Per prima cosa per realizzare i fiori, tagliate degli spezzoni del colore rosso sempre da circa 12 cm di lunghezza. Piegateli a metà su sé stessi e fermateli con uno spillo.
Infine, tagliate a frange come da foto.

Arrotolate ogni frangia verde, precedentemente tagliata, su sé stessa in modo da formare delle piccole nappe e fissatele sull’anello di polistirolo.
Sistematele una accanto all’altra, fermandole con alcuni spilli.

Ricoprite tutto l’anello alternando i due tipi di nappe verdi e i “fiori” rossi.
Una volta finito controllate che non ci siano spazi vuoti ed eventualmente riempiteli con altre nappe anche più sottili, realizzate con una striscia di frangia più corta. Aggiungete spilli dove necessario.

Fissate la ghirlanda natalizia alla porta o dove volete con un nastro.

Avevo ragione? La volete anche voi ne sono sicura. Noi abbiamo messo a disposizione materiali e istruzioni, adesso tocca a voi mettervi alla prova con le vostre abilità crafty.

Buon Natale last second a tutti!

Preferiresti un progetto da realizzare a maglia… abbiamo anche quello! Queste palle di Natale sono o non sono stupende?

Leggi il resto dell'articolo Tutorial: la ghirlanda natalizia di Vendetta Uncinetta su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-ghirlanda-natalizia/feed/ 0
Tutorial di Natale: il fiocco in feltro di Vendetta Uncinetta http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-fiocco-in-feltro-natale/ http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-fiocco-in-feltro-natale/#respond Mon, 04 Dec 2017 09:11:24 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=18574 Eccoci al secondo tutorial dedicato al Natale last second che prima o poi tutti ci troviamo ad affrontare. Stavolta Vendetta […]

Leggi il resto dell'articolo Tutorial di Natale: il fiocco in feltro di Vendetta Uncinetta su Dhg.

]]>
Eccoci al secondo tutorial dedicato al Natale last second che prima o poi tutti ci troviamo ad affrontare. Stavolta Vendetta Uncinetta ha preparato per noi un fiocco in feltro dalle linee morbide ed essenziali che ci ricorda che non è Natale senza un fiocco a fare da cornice. Vagonate di fiocchi per tutti allora! Iniziamo.

Materiali
Feltro termoformabile 2 mm
Nastro di feltro da 2,5 cm
Nastro finta pelle da 1 cm
Forbici da tessuto
Ago e filo
Spilli
Metro da sarta

Come realizzare un fiocco in feltro per l’albero di natale

Tagliate delle strisce di feltro da 8 cm, lunghe circa 70/80 cm .
Ripiegate su se stessa ogni striscia come da foto e tagliate a “festone” le estremità finali. Successivamente fermate con uno spillo.

Cucite il fiocco centralmente cercando di piegarlo sulla lunghezza, in modo da arricciarlo leggermente.

Cucite uno spezzone di nastro di feltro a contrasto attorno al fiocco per nascondere le cuciture ed inserite un pezzo di nastro in pelle.

Annodate o cucite le estremità del nastro di pelle e fatele scorrere dietro il nastro in feltro.

Che ne dite, il fiocco in feltro non è la decorazione più semplice, ma di grande effetto che mette tutti d’accordo?

Adesso che abbiamo due diversi addobbi per il nostro albero, Fiore e Fiocco, non potevamo lasciare il portone di casa sguarnito e triste. Una ghirlanda è quello che ci vuole per completare questo piccolo viaggio nelle decorazioni natalizie. Preparatevi perché la ghirlanda è davvero davvero una bomba!

Leggi il resto dell'articolo Tutorial di Natale: il fiocco in feltro di Vendetta Uncinetta su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/tutorial-come-realizzare-fiocco-in-feltro-natale/feed/ 0