Dhg http://www.dyeinghousegallery.com Mon, 20 May 2019 08:25:45 +0000 it-IT hourly 1 Come realizzare un poncho primaverile in colori pastello – Tanya Robinson http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-un-poncho-primaverile-in-colori-pastello-tanya-robinson/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-un-poncho-primaverile-in-colori-pastello-tanya-robinson/#comments Mon, 20 May 2019 07:24:55 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25414 Ciao, mi chiamo Tanya Robinson e sono una fiber artist. Lo scopo del mio viaggio nel mondo della fiber art […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare un poncho primaverile in colori pastello – Tanya Robinson su Dhg.

]]>
Ciao, mi chiamo Tanya Robinson e sono una fiber artist. Lo scopo del mio viaggio nel mondo della fiber art è quello di esplorare costantemente i diversi materiali e le diverse forme. Quello che maggiormente amo dell’infeltrimento ad acqua è che ogni progetto, per quanto pensato e pianificato, ha sempre un ampio margine di cambiamento poiché non si sa mai come i materiali si comportino e si adattino durante la lavorazione. In genere, come materiali di base per sciarpe e scialli, utilizzo seta o cotone quindi quando DHG mi ha chiesto di sperimentare la garza di lana ho risposto subito di sì. Ero curiosa di sperimentare il nuno feltro realizzato con la garza di lana, il tops di lana merino, la viscosa e la seta.

La garza di lana utilizzata per questo poncho, al tatto, è piacevolmente ruvida e interessane è anche la trama densa che la rende perfetta per realizzare un capo caldo e resistente.

poncho - nuno feltro

garza di lana - lana merino extra fine tops

Come realizzare un poncho in nuno feltro

Materiali
Garza di lana 140cm col. nuvola 2,25m
1° lato:
Tops di lana merino extra fine col. nuvola
Tops di viscosa col. nuvola
Tops di seta mulberry grado A1 col. nuvola
Fazzoletti di seta col. nuvola 6/8 pezzi
2° lato:
Tops di lana merino extra fine col. nuvola
Tops di lana merino 16 micron col. perla
Tops di viscosa col. nuvola
Tops di viscosa col. nebbia
Tops di viscosa col. Jeans, Viola, Bianco Naturale
Tops di seta mulberry grado A1 col. nuvola
Tessuto di seta, garza di lana pezzi avanzati, 3-4 pezzi piccoli
Acqua tiepida
Sapone liquido
Pluriball per coprire l’intero progetto sotto e sopra
Levigatrice manuale elettrica

Misure del poncho finito:
Lunghezza: 93 cm
Larghezza: 85 cm
Lunghezza per diagonal: 120 cm
Taglia unica, taglia adatta: M/L

poncho - tutorial nuno feltro

Seguite passo passo le istruzioni per creare un poncho primaverile in nuno feltro

Stendete il tessuto su un piano di lavoro grande e iniziate a lavorare la lana sul primo lato. Io ho preferito iniziare dall’interno del poncho anche se, a dire il vero, questo poncho può essere indossato sia a dritto che a rovescio. È praticamente double face. Piegate la garza di lana in due parti uguali e segnate lo scollo. Posizionate il pluriball fra i due strati di garza piegati per evitare l’infeltrimento su entrambi i lati.

Visto che non avevo mai provato la garza di lana ho tagliato alcuni piccoli scampoli che ho utilizzato come campioni per testare la capacità di infeltrimento e restringimento. Sulla base di questi studi, posso stimare che il restringimento della garza di lana è di circa il 30-35%. È fondamentale conoscere la percentuale di restringimento prima di procedere con qualsiasi progetto di feltro.

poncho - tutorial nuno feltro

Stendete la lana merino orizzontalmente in modo che il restringimento prenda quella direzione. La lana va stesa sull’intero pezzo di garza lasciando libera solo 10-15 cm di cornice. Una volta stesa tutta la lana bisogna aggiungere la parte di viscosa e di seta lasciando un pochino di spazio tra le due fibre. 

poncho - tutorial nuno feltro

Per dare consistenza al poncho aggiungete 6-8 fazzoletti di seta assicurandosi di stenderli e allargarli bene.

Lato 1 – infeltrimento del primo strato di fibre

Spruzzate abbondantemente il tutto con acqua tiepida e sapone liquido, in maniera uniforme. Coprite con il pluriball. Con l’aiuto di un asciugamano tamponate il pluriball per far uscire tutta l’acqua in eccesso e anche per far penetrare l’acqua in maniera uniforme.

tetyana robinson - poncho tutorial

Con la levigatrice passate su tutto il tessuto soffermandosi una decina di secondi per volta su tutte le porzioni. Si formerà della schiuma bianca e densa. È importante che la superficie non sia troppo bagnata.

Con il guanto – senza togliere ancora il pluriball – massaggiate delicatamente con movimenti circolari il tessuto. Si formerà ancora più schiuma. Quando la superficie sarà abbastanza schiumosa bisogna girare il tessuto, togliete la plastica e strofinate la parte sul rovescio sempre con un leggero movimento circolare senza esercitare troppa pressione. Questa è una fase molto delicata, prendete il tempo necessario affinché anche il ciuffo più piccolo di fibra salga in superficie e si unisca alla garza di lana.

poncho - tutorial nuno feltro

Prendete i lembi opposti del tessuto muoverli avanti e indietro per dare loro aria. Ripetete, cambiando lembi, per una decina di volte. Strofinate delicatamente il tessuto e le fibre contro il pluriball e se il tessuto appare asciutto spruzzate un po’ d’acqua. Lanciate delicatamente il tessuto in aria come un foglio aperto e riprendetelo al volo. Ripetete per una ventina di volte.

infeltrimento ad acqua tutorial

Continuate a strofinare la parte del rovescio del tessuto contro il pluriball.

garza di lana

poncho - nuno feltro tutorial

Foto dello sfregamento di tessuto di garza di lana contro il pluriball dalla parte del rovescio.

tetyana robinson - fiber arte

Adesso è il momento di raccogliere il tessuto ammassandolo in un mucchietto – la parte decorativa deve rimanere all’interno – e lanciarlo con un pochino di forza sul tavolo. Ripetete una trentina di volte. Al contrario di altri materiali utilizzati in precedenza, il rovescio della garza di lana rimane liscio, senza alcuna grinza. Risciacquate con acqua fredda nel lavandino e lasciate asciugare tutta la notte.

poncho - nuno feltro tutorial

Foto del lato asciutto 1.

Lato 2 – infeltrimento del secondo strato di fibre

Continuate a stendere il secondo strato con il tops di lana merino orizzontalmente, segnando lo scollo (35-40 cm) dall’angolo in alto a sinistra. La larghezza dello scollo può essere regolata in base al proprio gusto.

poncho - nuno feltro tutorial

Per il mio poncho ho scelto di usare uno strato di tops di merino, uno di viscosa e uno di seta di mulberry per poi decorarlo con ciuffi di colori a contrasto di viscosa e seta (viola e blu). Per ottenere una consistenza più spessa ho aggiunto del tessuto di seta pongee e degli scarti di garza di cotone. Sui bordi ho inserito uno strato sottile di lana merino tutto intorno.

poncho - nuno feltro tutorial

Il design di questo poncho gioca anche con i pieni e i vuoti lasciati sulla superficie della garza. Come si vede nella foto.

tops di viscosa

Ripetete gli stessi passaggi dello strato 1 sullo strato 2. Per controllare che il poncho sia completamente infeltrito, tirate delicatamente la parte decorativa.

tops di viscosa

poncho - nuno feltro tutorial

poncho - nuno feltro tutorial

Passaggio finale per entrambi gli strati

Quando entrambi gli strati risultano asciutti e ben infeltriti, prendete le misure precise per lo scollo e segnate il punto di apertura. Per il mio poncho ho scelto uno scollo piuttosto ampio visto che il poncho è oversize, e poi mi piace l’idea di avere la spalla leggermente scoperta. I bordi del poncho hanno un aspetto leggero, molto naturale e ho scelto quindi di lasciarli come sono. Per rifinire la parte del braccio dobbiamo usare la macchina da cucire e poi procedere con l’infeltrimento ad acqua utilizzando la lana merino e la viscosa color Nuvola. In questo modo la garza di lana si compatterà con la merino e la viscosa.

Il risultato di questo tutorial è un poncho leggero ma caldo, perfetto per le mezze stagioni. Molto morbido e piacevole sulla pelle. È bello anche portato sopra una semplice t-shirt.

poncho - nuno feltro tutorial

poncho - nuno feltro tutorial

La primavera è il momento ideale per creare nuovi accessori e ravvivare il proprio guardaroba. Spero che il mio poncho vi sia piaciuto e che vi abbia regalato l’ispirazione giusta per crearne uno tutto vostro.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare un poncho primaverile in colori pastello – Tanya Robinson su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-un-poncho-primaverile-in-colori-pastello-tanya-robinson/feed/ 2
Come realizzare il punto Righe di punti allungati ai ferri http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-righe-di-punti-allungati-ai-ferri/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-righe-di-punti-allungati-ai-ferri/#respond Fri, 10 May 2019 22:01:19 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25173 La rubrica dedicata ai punti maglia continua. Oggi impareremo a realizzare un punto particolarissimo che si effettua con le maglie […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Righe di punti allungati ai ferri su Dhg.

]]>
La rubrica dedicata ai punti maglia continua. Oggi impareremo a realizzare un punto particolarissimo che si effettua con le maglie allungate. Si tratta del punto Righe di punti allungati ed è ideale per confezionare sciarpe o poncho perché ha una texture leggera resa possibile dai punti maglia dilatati. Però nessuno vieta di usarlo anche per altri capi, diciamo che è perfetto se si è alla ricerca di una trama non serrata.

Noi infatti abbiamo utilizzato il nostro Stromboli, una fettuccia in puro cotone, proprio perché pensiamo che con il punto Righe di punti allungati possa venir fuori uno strepitoso maglione estivo vedo non vedo. O magari un abito anni 70 sopra il ginocchio perfetto per una serata al mare.

Adesso non vi resta che mettere mano ai ferri e iniziare a lavorare. Vedrete che questo punto è di facile e di veloce esecuzione. Provare per credere.

come realizzare il punto righe di punti allungati

Come realizzare il punto Righe di punti allungati

Si esegue su un numero qualsiasi di punti.

1°-3°-5° ferro (rovescio del lavoro): a rovescio.

2°- 4° ferro: a diritto.

6° ferro: a rovescio lungo triplo (= avvolgere 3 volte il filo attorno al ferro di destra prima di estrarre il punto rovescio).

7° ferro: a diritto, lasciando cadere i fili avvolti nel ferro precedente (i punti risulteranno allungati).

8°-10°-12° ferro: a diritto.

9°-11° ferro: a rovescio.

13° ferro: a diritto lungo triplo (= avvolgere 3 volte il filo attorno al ferro di destra prima di estrarre il punto diritto).

14° ferro: a rovescio, lasciando cadere i fili avvolti nel ferro precedente.

15° ferro: ripetere dal 1° ferro.

Qui un dettaglio del punto finito. Non è stupendo?

come realizzare il punto righe di punti allungati

 

Se vi è piaciuto questo punto maglia potete dare un’occhiata anche al punto Mimosa.

Continuate a seguire il nostro blog, usciremo con altri punti maglia e uncinetto davvero super. Promesso!

E mandateci le foto dei vostri capi realizzati, ci farebbe piacere vedere cosa vi ha ispirato il punto Righe di punti allungati.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Righe di punti allungati ai ferri su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-righe-di-punti-allungati-ai-ferri/feed/ 0
Nel giorno dell’Alpaca Day visitiamo l’allevamento dell’Antico Feudo http://www.dyeinghousegallery.com/giorno-alpaca-day-visitiamo-lallevamento/ http://www.dyeinghousegallery.com/giorno-alpaca-day-visitiamo-lallevamento/#respond Sat, 04 May 2019 22:01:05 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25276 Il progetto Antico Feudo nasce nel 2012 nell’intento di Greta e del suo compagno di riportare alla luce i terreni […]

Leggi il resto dell'articolo Nel giorno dell’Alpaca Day visitiamo l’allevamento dell’Antico Feudo su Dhg.

]]>
Il progetto Antico Feudo nasce nel 2012 nell’intento di Greta e del suo compagno di riportare alla luce i terreni di famiglia ormai dismessi. Il luogo in cui tutto è cominciato si trova a Vernio, un piccolo comune montano della Toscana. La scelta degli alpaca è nata dal desiderio di allevare animali che, oltre a pulire il terreno dalle erbacce e mantenerlo quindi sempre ben tagliato, non presentassero il problema del macello e della produzione di latte. Infatti, l’unica produzione di questi alpaca è legata solo e soltanto alla fibra di lana. Fibra che ha permesso loro di far virare il progetto verso il mondo tessile.

alpaca day

Dall’alpaca al capo finito

L’obiettivo di Antico Feudo è quello di creare l’intera filiera tessile dall’allevamento al prodotto finito, provando ad inserire un nuovo animale in zona e allo stesso tempo recuperare il sapere tessile del territorio. Nel 2013 hanno acquistato i primi 4 alpaca, che con il passare degli anni sono diventati ben 25. Piano piano sono passati dalla tosatura alla lavorazione della fibra, ottenendo così il filato. Il tutto nel raggio di pochi chilometri. Il filato viene poi lavorato nel laboratorio aziendale, quasi tutto interamente a mano, con ferri e uncinetto. Mentre con la fibra di seconda scelta sono addirittura riusciti a creare dei tessuti per la sartoria. Di contorno a tutto questo hanno cominciato a specializzarsi nei mestieri perduti, organizzando laboratori di filatura a fuso, tessitura e allevamento.

che buffo animale

Ho chiesto a Greta da dove nascesse tutto il suo amore per gli alpaca e lei mi ha risposto che gli alpaca sono animali davvero straordinari ed hanno mille virtù. La loro lana è pregiatissima e più forte di quella di pecora. Sono animali tranquilli e molto socievoli. Puliti e mai aggressivi, hanno un temperamento simile a quello dei gatti. Le femmine sono delle mamme incredibili, amorevoli e sempre pronte ad aiutare i propri piccoli. Sono dei perfetti tagliaerba perché hanno solo i denti inferiori, quelli superiori sono in realtà morbide cartilagini e quindi non strappano l’erba, ma la tagliano delicatamente senza rovinare il terreno.

antico feudo -

gli alpaca felici

Un allevamento felice

Incuriositi dal racconto di Greta e spinti anche dalla filosofia dell’Alpaca Day – e cioè di visitare un allevamento di alpaca per diffondere la bellezza di questi animali – abbiamo visitato il suo allevamento. E ci siamo letteralmente innamorati. Gli alpaca sono qualcosa di unico. Buffi, morbidi e pronti a farsi coccolare. Sono talmente mansueti che anche i bambini non ne sono spaventati e prendono facilmente confidenza con loro.

alpaca

alpaca day

Insomma viva gli alpaca e brava Greta che con passione e tenacia fa crescere la famiglia dei suoi alpaca come fossero figli suoi. Torneremo presto a trovarvi, promesso.

Se vi state chiedendo se abbiamo dei prodotti in alpaca, la risposta è sì. Fibra di alpaca e una collezione di filati sono a portata di click.

Leggi il resto dell'articolo Nel giorno dell’Alpaca Day visitiamo l’allevamento dell’Antico Feudo su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/giorno-alpaca-day-visitiamo-lallevamento/feed/ 0
Come realizzare il punto Pieno all’uncinetto http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-pieno-uncinetto/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-pieno-uncinetto/#respond Fri, 26 Apr 2019 22:01:14 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25038 Oggi impareremo a realizzare il punto Pieno. È un punto classico e intramontabile nella sua linearità. Le maglie, nel caso […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Pieno all’uncinetto su Dhg.

]]>
Oggi impareremo a realizzare il punto Pieno. È un punto classico e intramontabile nella sua linearità. Le maglie, nel caso di oggi fatte con l’uncinetto, così prossime l’una all’altra danno alla struttura finale una consistenza compatta. Questo tipo di lavorazione è adatta a qualsiasi tipo di progetto, la troviamo però adatta soprattutto per oggetti che hanno bisogno di minor flessibilità come pochette, presine o magari una coperta estiva fatta di tanti quadrotti colorati.

Per il punto Pieno abbiamo scelto un filato estivo in puro cotone. Fresco, brillante e super easy da lavorare. Come il Lincoln. In collezione ci sono 10 colori che racchiudono una tavolozza colori minimal ma completa. La nostra mattonella di maglia l’abbiamo fatta con il color Muschio.

punto pieno all'uncinetto

Come realizzare il punto Pieno all’uncinetto

Giro di base
Giro di andata: saltate l’ultima catenella eseguita, * inserite l’uncinetto nella catenella seguente, gettate il filo e uscite dalla catenella lasciando l’asola sull’uncinetto *, ripetete da * a *, fino alla fine del giro. Non voltate il lavoro.

Giro di ritorno: gettate il filo e chiudete 1 asola all’uncinetto, * gettate il filo e chiudete 2 asole assieme *, ripetete da * a * fino alla fine del giro. Non voltate il lavoro.

1° giro
Giro di andata: 1 punto pieno nello spazio tra il punto di margine e il punto seguente, * 1 punto pieno in ciascun spazio seguente *, ripetete da * a * fino agli ultimi 2 punti, saltate l’ultimo spazio, 1 punto di margine nell’ultimo punto. Per eseguire un punto pieno, entrate nello spazio fra i punti indicati, gettate il filo ed estraete 1 asola. Non voltate il lavoro.

Giro di ritorno: come per il giro di base.

2° giro
Giro di andata: saltate il 1° spazio, * 1 punto pieno eseguito nello spazio tra i 2 punti pieni seguenti *, ripetete da * a * fino alla fine del giro, 1 punto pieno nello spazio fra l’ultimo punto pieno e il punto di margine, 1 punto di margine nell’ultimo punto. Non voltate il lavoro.

Giro di ritorno: come per il giro di base.

3° giro
Ripetete sempre dal 1° giro fino a raggiungere la lunghezza desiderata.

Iniziate con la parte che precede il 1° asterisco, ripetete da * a * per tutto il giro e terminate con la parte che segue il 2° asterisco.

tutorial punto pieno con filato in cotone

Se vuoi imparare un altro punto maglia all’uncinetto puoi leggere Come realizzare il punto Ananas all’uncinetto.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Pieno all’uncinetto su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-pieno-uncinetto/feed/ 0
Come realizzare tulipani in feltro con The Handmade Florist http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-tulipani-in-feltro/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-tulipani-in-feltro/#respond Mon, 08 Apr 2019 08:17:26 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25194 Ciao, sono Hannah Kilby ed ho iniziato a condividere la mia passione per la produzione di fiori in feltro tre […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare tulipani in feltro con The Handmade Florist su Dhg.

]]>
Ciao, sono Hannah Kilby ed ho iniziato a condividere la mia passione per la produzione di fiori in feltro tre anni fa con tutorial, laboratori e kit. Ed è così che è cominciata la mia avventura come The Handmade Florist. Ho un figlio e quando non sono occupata a creare opere in feltro, mi dedico a correre, scrivere, passeggiare sulla spiaggia e leggere. La mia giornata inizia sempre con un caffè e un buon libro! Credo fortemente nella creatività perché è un buon esercizio per la mente e mi piace pensare che i miei progetti aiutino le persone a rilassarsi e acquisire nuove abilità. Mi piace sperimentare con forme, combinazioni di colori e texture diverse tra loro. La mia ispirazione è tratta dai fiori reali. Sono così felice di veder comparire la primavera qui in Inghilterra, nuovi fiori che sbocciano intorno. I tulipani, vividi e luminosi, sono decisamente tra i miei preferiti ed è stato molto divertente creare per questo progetto la versione in feltro dei tulipani.

come realizzare i fiori in feltro

Seguite passo passo il tutorial su come realizzare un tulipano in feltro

Per due fiori, uno Fuxia e uno Tuorlo.

Tempo necessario: circa 2 ore

Difficoltà: facile/moderato

Strumenti e materiali
Feltro lana termoformabile 2mm in fogli 30x30cm: un foglio ciascuno di Fuxia, Tuorlo e Oliva ( con questo materiale avrete la possibilità di creare più di un fiore per ciascun colore)
4x30cm fil di ferro per fiorista (dal diametro di 18)
Verde fioraio/stelo nastro
2 palline di feltro da 2cm in colori per abbinarsi al feltro
Carta per tagliare i modelli
Forbici
Colla calda
Tagliafili
Opzionale: penna e spilli (per tratteggiare i modelli)

come realizzare i tulipani in feltro

Istruzioni per realizzare un tulipano in feltro

Iniziate tagliando i modelli sulla carta.

tutorial tulipani in feltro

Usate il carta modello per tagliare la forma in feltro. Per ogni fiore avrete bisogno di:

9 piccoli petali in Fuxia/Tuorlo
3 petali medi in Fuxia/Tuorlo
3 petali grandi in Fuxia/Tuorlo
4 foglie in Oliva

Per tagliare le sagome avete a disposizione tre tecniche: potete disegnare sul feltro le forme intorno al modello; tenere la forma sul feltro con degli spilli oppure semplicemente tenere appoggiata la sagoma sul feltro con le dita, il tutto mentre con le forbici ritagliate.

tutorial tulipani in feltro

crafting ideas

Fate un piccolo taglio in cima ad ogni petalo (piccolo e medio), da qui sagomate la punta in modo da ottenere una forma a cuore.crafting idee

Fate due tagli sull’estremità di ogni petalo grande in modo da formare tre coste.

creazioni in feltro

Prendete due fil di ferro e tagliateli in 4 pezzi lunghi 13cm ciascuno con un tagliafili. I restanti 2 fil di ferro dovranno essere lasciati lunghi. Avvolgete ogni pezzo di fil di ferro con del nastro da fioraio, schiacciando l’estremità del nastro e il fil di ferro insieme tra il pollice e l’indice. Usate le dita per stringere insieme il fil di ferro con il nastro, mentre con l’altra mano girate il fil di ferro su stesso in modo da arrotolare il nastro su di esso. Ricordatevi di arrotolare il nastro in diagonale. Una volta arrivati alla fine del fil di ferro, tagliate il nastro in avanzo in modo da lasciare un taglio pulito alle due estremità. Se avete bisogno di aiuto visivo per questo passaggio potete guardare il video in cui vi mostro la tecnica da utilizzare.

DIY fiori in feltro

DIY fiori in feltro

Usate delle forbici affilate per fare un buco al centro della palla di feltro. Successivamente mettete un po’ di colla calda sull’estremità del fil di ferro da 30cm ed inserite la palla di feltro. Lasciate asciugare.

tutorial decorazioni in feltro

Prendete tre petali piccoli ed incollate la parte inferiore di ognuno alla palla in feltro. Cercate di disporli in modo uniforme.

petali in feltro

Ora prendete altri tre petali piccoli ed incollateli intorno alla palla negli spazi avanzati nel primo strato.

tulipano fuxia in feltro

Infine, ripetete il procedimento con gli ultimi tre petali piccoli.

tutorial decorazioni in feltro

Adesso prendete i tre petali di dimensioni medie e ripete il procedimento effettuato con quelli piccoli.

Fate un piccolo taglio

Passiamo ora ai petali in feltro di dimensioni grandi. Effettuate un piccolo taglio alla base di ogni petalo, all’incirca 1cm di profondità.

fiori in feltro - DIY

Mettete una goccia di colla su un lato inferiore del petalo, poi con le dita sovrapponete i due lati; tenete fermo per qualche minuto in modo da far attaccare bene la colla. In questo modo creeremo una forma a tazza con il petalo che poi si andrà ad applicare in modo quasi perfetto agli altri strati del fiore già creati.

decorazioni in feltro - mettere i petali

tutorial tulipani in feltro: incollare il fondo

Una volta seccata completamente la colla, applicatene un po’ sulla metà inferiore di ogni petalo grande e metteteli intorno al fiore. Ponete i petali grandi in modo che coprano le attaccature dei petali di dimensione media. La parte superiore dei petali medi dovrebbe spuntare dallo spazio dove si congiungono i petali grandi.

tutorial tulipani in feltro: incollare in fondo

tulipano in feltro - pattern

tulipano in feltro - pattern

Mettete una linea di colla lungo il centro di una foglia ed attaccateci uno dei fil di ferro corti.

come realizzare i tulipani fuxia in feltro

Prendete un’altra foglia ed incollatela sull’altra foglia insieme al fil di ferro, così da nascondere il filo all’interno.

come realizzare i tulipani fuxia in feltro

Ripetete il solito passaggio per creare una seconda foglia.

progetto crafty - tulipani in feltro

Piegate delicatamente con le dita il fil di ferro alla base delle foglie.

progetto crafty - tulipani in feltro

Mettete le due foglie con stelo ai due lati del tulipano, con la parte inferiore delle foglie a circa 5cm sotto la base del tulipano. Usate un piccolo pezzo di nastro da fioraio per unire il tutto.

Adesso prendete il nastro da fioraio e iniziando dalla base delle foglie, arrotolatelo strettamente intorno agli steli in modo da fermarli insieme allo stelo principale del tulipano.

The Handmade Florist - tulipani in feltro

Mentre arrotolate il nastro, scendendo verso il basso, potreste voler aggiungere alcuni strati di nastro per rendere lo stelo più sottile.

The Handmade Florist - tulipani in feltro

Aggiungete una piega ad ogni foglia piegandola con le dita.

tulipano fuxia - tutorial feltro

Ripetete il tutto per fare il secondo tulipano nel colore a contrasto.

tulipano giallo - tutorial feltro

Se vi è piaciuto il tutorial su come realizzare tulipani in feltro e volete sperimentare un’altra tecnica per realizzare dei fiori in feltro vi suggeriamo di leggere il tutorial di Vendetta Uncinetta.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare tulipani in feltro con The Handmade Florist su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-tulipani-in-feltro/feed/ 0
Come realizzare il punto Sementi ai ferri http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-punto-sementi-ai-ferri/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-punto-sementi-ai-ferri/#respond Fri, 05 Apr 2019 10:31:41 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=25000 Oggi vi presentiamo un punto maglia curioso e sconosciuto ai più. È il punto Sementi. Un punto maglia dalla texture […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Sementi ai ferri su Dhg.

]]>
Oggi vi presentiamo un punto maglia curioso e sconosciuto ai più. È il punto Sementi. Un punto maglia dalla texture piatta che lo rende perfetto per chi vuole realizzare un capo dai volumi distesi e impalpabili. Il motivo che si ottiene ricorda davvero un campo ordinatamente arato e seminato. A noi piace tantissimo perché ci fa magicamente immergere nel mondo contadino dei nostri nonni, della nostra bella Toscana.

Per creare un contrasto interessante abbiamo deciso di accostare a questo punto, dall’aria rustica, il nostro elegante filato in alpaca e viscosa Hokusai. Cosa potete realizzare con questo punto e questo filato abbinati insieme? Noi lo vediamo perfetto per una maxi coperta da tenere pronta sul divano per i pomeriggi o le serate più fresche.

come realizzare il punto pieno ai ferri

Come realizzare il punto Sementi ai ferri

Il punto Sementi si esegue su un numero di punti multiplo di 4 + 3.

1° ferro: *2 diritto, 1 punto passato a rovescio B (=passare 1 punto a rovescio senza lavorarlo, tendendo il filo sul rovescio del lavoro), 1 diritto *, ripetere sempre da * a *, terminare con 1 diritto

2° ferro: 1 rovescio, * 1 rovescio, 1 punto passato a rovescio B, 2 rovescio *

3° ferro: * 3 punti incrociati a destra a diritto 2/1 (= tenere 2 punti in sospeso sul dietro del lavoro, 1 diritto, lavorare a diritto i punti in sospeso), 1 diritto *, 1 diritto

4° ferro – 8° ferro: a rovescio

5° ferro: 1 diritto, * 1 diritto, 1 punto passato a rovescio B, 2 diritto *

6° ferro: * 2 rovescio, 1 punto passato a rovescio B, 1 rovescio *, 1 rovescio

7° ferro: 1 diritto, * 1 diritto, 3 punti incrociati a sinistra a diritto 2/1 (= tenere 1 punto in sospeso sul davanti del lavoro, 2 diritto, lavorare a diritto, il punto in sospeso) *

9° ferro: ripetere dal 1° ferro

Questo è come si presenta il punto da vicino.

punto maglia ai ferri con filato alpaca

Se il punto Sementi ai ferri vi è piaciuto e volete impararne altri per i vostri progetti knitting allora andate sul blog e cercate tutti quelli pubblicati fino ad oggi. Intanto posso consigliarvi come realizzare il Punto a Spina di Pesce, facile facile.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Sementi ai ferri su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-punto-sementi-ai-ferri/feed/ 0
Pattern per un cardigan kimono ai ferri con filato leggero http://www.dyeinghousegallery.com/pattern-cardigan-kimono-ai-ferri/ http://www.dyeinghousegallery.com/pattern-cardigan-kimono-ai-ferri/#respond Wed, 03 Apr 2019 07:00:33 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=24991 Cercate un cardigan kimono dalla texture morbida e dallo stile minimal? Siete nel posto giusto. Da oggi infatti sono disponibili […]

Leggi il resto dell'articolo Pattern per un cardigan kimono ai ferri con filato leggero su Dhg.

]]>
Cercate un cardigan kimono dalla texture morbida e dallo stile minimal? Siete nel posto giusto. Da oggi infatti sono disponibili nuovi colori del filato Hokusai, soffice e caldo, festeggiamo la collezione ampliata con un altro pattern gratuito ed esclusivo di Knitting For Breakfast. Un capo semplice da realizzare, perfetto per la primavera e l’autunno. Da portare con un paio di jeans, ma anche sopra un abito da giorno. Noi abbiamo scelto di farlo bicolor, a righe grosse. Voi potete però ripetere le righe – magari con colori diversi – oppure optare per la tinta unita.

Partiamo subito con il tutorial.

hokusai - filato alpaca e viscosa

Come realizzare un cardigan kimono a maniche a tre quarti con ferri piani di andata e ritorno

Questo cardigan kimono si lavora con i ferri piani di andata e ritorno. Si lavora separatamente prima il dietro e poi i due davanti, infine le maniche. I pezzi verranno poi successivamente assemblati in un unico pezzo, tramite cucitura. In ultimo verrà ripreso il bordino davanti che sarà realizzato con due capi di filato insieme, uno per colore.

tutorial cardigan kimono

Ecco come procedere nella realizzazione del cardigan kimono ai ferri

Materiali
Filato Hokusai color Tortora 300 gr.
Filato Hokusai color Sabbia 300 gr.
Ferri piani da 6,5 mm e 7 mm

CAMPIONE (TENSIONE): 10X10 cm a maglia rasata lavorato in piano con ferri 6,5 mm
16 maglie X 16 ferri

Taglia unica morbida vestibilità

Misure del capo finito:
Altezza totale: 78cm
Larghezza dietro: 66cm
Larghezza davanti 21cm X 2
Larghezza manica: 23cm
Lunghezza manica: 29cm

Punti utilizzati:
Avvio
Diritto
Rovescio
Maglia rasata: ferri dispari, lavorate tutte le maglie a diritto
Ferri pari, lavorate tutte le maglie a rovescio
Coste 1/1: ferri dispari lavorate 1 maglia a diritto e 1 maglia a rovescio fino a fine ferro
Ferri pari lavorate 1 maglia a rovescio e 1 maglia a diritto fino a fine ferro

pattern cardigan in alpaca

Iniziamo con realizzare il dietro del cardigan kimono

Con il colore 1 e i ferri n. 6,5 mm avviate 86 maglie
Lavorate i primi 6 ferri tutto a punto coste 1/1
Dal giro 7 al giro 20: (sempre con il colore 1) lavorate tutti i ferri a maglia rasata (14 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 21 al giro 38: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 1
Dal giro 39 al giro 56: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 57 al giro 74: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 1
Dal giro 75 al giro 92: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 93 al giro 110: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 1
Dal giro 111 al giro 128: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 129 al giro 140: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (12 ferri)

Chiudete morbidamente.

Ricordate di fare questo procedimento per entrambi i lati del cardigan kimono.

knitting for breakfast - tutorial cardigan kimono

Passiamo ora a realizzare il davanti del cardigan kimono ai ferri

Con il colore 1 e i ferri n. 6,5 mm avviate 34 maglie
Lavorate i primi 6 giri tutto a punto coste 1/1
Dal giro 7 al giro 20: (sempre con il colore 1) lavorate tutti i ferri a maglia rasata (14 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 21 al giro 38: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 1
Dal giro 39 al giro 56: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 57 al giro 74: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 1
Dal giro 75 al giro 92: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 93 al giro 110: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 1
Dal giro 111 al giro 128: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 129 al giro 140: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (12 ferri)

Chiudete morbidamente.

Ripetete tutto per la seconda parte del davanti.

cardigan pattern gratuito

tutorial cardigan in alpaca

Come realizzare le maniche del cardigan kimono

Qui di seguito vi spiegheremo come fare a realizzare le maniche del kimono, ricordatevi che dovrete ripetere questo passaggio per entrambe le maniche.

Con il colore e i ferri n. 6,5 mm avviate 76 maglie
Lavorate i primi 4 giri tutto a punto coste 1/1
Dal giro 5 al giro 18: (sempre con il colore 1) lavorate tutti i ferri a maglia rasata (14 ferri)

Passate al colore 2
Dal giro 19 al giro 36: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Passate al colore 1
Dal giro 37 al giro 54: lavorate tutti i ferri a maglia rasata (18 ferri)

Chiudete morbidamente.

Cuciture e rifiniture

Per prima cosa dovete cucire le spalle nel seguente modo: posizionate uno dei due davanti e il dietro, diritto contro diritto, e cucite insieme le due parti (34 maglie) usando lo stesso filato del lavoro.

Ripetete la stessa cosa per l’altra spalla.

Ora unite le maniche al cardigan kimono. Cucite la prima manica facendo coincidere il centro della manica alla cucitura della spalla. Ripetete la stessa cosa per l’altra manica.

A questo punto si devono cucire i fianchi del cardigan kimono e le maniche nel seguente modo: allineate i fianchi del cardigan kimono alla manica e cucite con una cucitura invisibile. Ripetete il tutto per l’altro lato.

Per rifinire il bordo centrale del cardigan kimono riprendete lungo i lati del davanti e del collo (dietro) 198 maglie sui ferri n. 7 mm e lavorate con due fili insieme (uno per ogni colore) come segue: lavorate 3 ferri a punto coste 1/1

Chiudete morbidamente e inserite tutti i fili.

negozio filati online - pattern cardigan kimono

Vuoi un altro pattern per un maglione in pura lana con una decorazione speciale? Il maglione con motivo a chele e noccioline fa al caso tuo.

Leggi il resto dell'articolo Pattern per un cardigan kimono ai ferri con filato leggero su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/pattern-cardigan-kimono-ai-ferri/feed/ 0
Eva Camacho e il prefeltro: stampare con la ruggine http://www.dyeinghousegallery.com/eva-camacho-prefeltro-stampa-con-ruggine/ http://www.dyeinghousegallery.com/eva-camacho-prefeltro-stampa-con-ruggine/#respond Mon, 25 Mar 2019 09:00:57 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=24908 Differenze tra prefeltro: stampa con la ruggine Sono sempre stata interessata dal prefeltro, specialmente perché ce ne sono di così […]

Leggi il resto dell'articolo Eva Camacho e il prefeltro: stampare con la ruggine su Dhg.

]]>
Differenze tra prefeltro: stampa con la ruggine

Sono sempre stata interessata dal prefeltro, specialmente perché ce ne sono di così tanti tipi in giro che ti chiedi sempre quale sarà il migliore per il tuo progetto. Amo tingere in modo naturale il prefeltro e per farlo utilizzo la mia tecnica preferita, ovvero la stampa con la ruggine. Alla lana piace la ruggine e la assorbe come una spugna. Soprattutto amo l’effetto finale e talvolta per dare risalto ad alcune delle macchie che la ruggine lascia, inserisco dei punti di cucito nel contorno.

Le differenze tra due tipi di prefeltro: stampa con la ruggine

Per questo progetto ho lavorato con due differenti tipi di prefeltro DHG. Uno è il prefeltro di lana merino extra fine e l’altro è il prefeltro 80% lana merino extra fine e 20% seta. Io lavoro sempre con la colorazione bianco naturale, ma in realtà potete utilizzare anche altre varianti colore. L’importante è che si utilizzi qualsiasi tipo di colore chiaro, poiché la resa delle macchie lasciate dalla ruggine sarà migliore. Inoltre lavorando con il prefeltro bianco naturale otterrete un risultato di grande contrasto.

In passato avevo lavorato con un prefeltro 80/20, ma mai con quello di merino extrafine. La prima volta che l’ho toccato ho capito come le fibre siano più strettamente unite rispetto al prefeltro miscelato. Ha una buona consistenza e una mano leggermente più ruvida.

Come infeltrire il prefeltro – processo d’infeltrimento

Ho tagliato un quadrato di ognuno dei due tipi di prefeltro in dimensione 30 x 30 cm (approx).

Come infeltrire il prefeltro

Appena ho bagnato i due pezzi, mi sono accorta che il prefeltro di merino extra fine ha assorbito l’acqua più rapidamente del pezzo in misto 80/20. Inoltre, ho notato che il prefeltro 80/20 ha perso un po’ della sua forma iniziale.

Mentre ero intenta con l’arrotolatura del prefeltro 80/20, mi sono accorta che continuava a perdere la forma, mentre quello in merino extra fine era già riuscito a mantenere la propria forma fino alla fine.

Per quanto riguarda il restringimento, credo che il prefelto in lana merino extra fine si sia ritirato di meno rispetto al misto 80/20 perché le fibre sono più strette. Il prefeltro di merino extra fine ha avuto un fattore di restringimento di 1,5 (circa 35%) mentre il blend 80/20 ha avuto un restringimento molto più alto: 1.84 (circa 47%).

processo d'infeltrimento

Entrambi i tagli di prefeltro hanno una bella mano dopo il processo di infeltrimento, anche se il blend 80/20 ha una migliore texture grazie alla seta contenuta. Inoltre ho notato immediatamente che entrambi hanno una superficie perfetta per la stampa con la ruggine, grazie alla quasi mancanza di peluria sulla superficie. Questo è molto importante perché più pelosa e lanuginosa è la superficie e meno visibile sarà la stampa. Per il lavoro che svolgo, questo fattore, è davvero importante, perché essendo la superficie meno lanuginosa, si creerà meno effetto pilling, importantissimo se si intende realizzare dei capi di abbigliamento.

Come effettuare una stampa con la ruggine

Il momento giusto per stampare con la ruggine è quando il feltro è ancora umido. Come funziona? L’ossido di ferro, o ruggine, si forma quando il ferro e l’ossigeno reagiscono in presenza di acqua e o umidità nell’aria. Prima di cominciare parliamo di sicurezza. Per tingere con tinte naturali o sintetiche, dovete avere sempre avere a disposizione un’attrezzatura adatta a questo scopo che non dovrà essere utilizzata per altro. Ancora meglio, organizzate un’area dedicata del vostro studio per tingere lontano dalle vostre fibre. Dovete sapere che la ruggine è molto corrosiva e se anche piccole particelle di ruggine cadono sulle vostre fibre, queste saranno contaminate con la ruggine e nel tempo si corrodereranno!

È anche molto importante lavorare in un’area ventilata utilizzando una maschera mentre si stampa con la ruggine.

Attrezzatura:
Oggetti rugginosi
Aceto
Acqua
Bottiglia spray

Ecco tutti i passaggi che dovrete seguire per stampare con la ruggine

Stendete la pellicola di plastica per alimenti sulla superficie scelta. Se non ne avete a portata di mano, potete usare anche vecchie buste di plastica, l’importante è che siano abbastanza grandi da proteggere la superficie.

Stendete i pezzi di feltro sulla superficie protetta.

Riempite la vostra bottiglia spray per metà con acqua e metà con aceto.

Spruzzate il feltro con la soluzione acqua/aceto per inumidirlo.

passaggi che dovrete seguire per stampare con la ruggine

Stampare con la ruggine

Mettete gli oggetti arrugginiti sopra il vostro feltro e inumiditeli con la soluzione di acqua e aceto.

Copriteli con la pellicola lasciando riposare per una notte.

Questa è una delle parti che più mi piace, ovvero aspettare 24 ore prima di rimuovere la pellicola. Vedrete subito quanta ruggine si è trasferita dagli oggetti al vostro feltro.

Aspettare 24 ore prima di rimuovere gli oggetti - stampa a ruggine

Se il risultato vi sembra soddisfacente siete arrivati alla fine della stampa con la ruggine, se invece la ruggine rilasciata dall’oggetto che avete messo sul feltro vi sembra poca, allora ripetete questo secondo passaggio per una seconda volta. In questo modo dopo 48 ore totali vi accorgerete che il disegno è molto più marcato.

Conclusioni della stampa a ruggine su prefeltro

Conclusioni

La ruggine è stata assorbita nel modo corretto da entrambi i tipi di prefeltro, per svolgere nel modo corretto il test ho usato gli stessi oggetti per entrambi i tipi di prefeltro e in questo modo ho potuto notare come il prefeltro di merino extra fine abbia preso il colore della ruggine un po’ a fondo rispetto al blend 80% lana merino extra fine e 20% seta, ma non di molto. Mi chiedo se la piccola quantità di seta nel prefeltro abbia influenzato questo risultato. Ciò che è curioso da vedere è quanto la ruggine si sia trasferita su tutto il feltro e quanto è penetrata in profondità, tanto da lasciare dei segni anche sul retro del feltro.

La texture di entrambi i pezzi è molto simile ed entrambi hanno una superficie molto liscia, ma soprattutto una bella sensazione al tatto. Inoltre su entrambi i tipi di feltro il marchio lasciato dalla ruggine è ben visibile.

Differenze tra prefeltro di lana e prefeltro lana seta

Differenze di stampa con la ruggine

Leggi il resto dell'articolo Eva Camacho e il prefeltro: stampare con la ruggine su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/eva-camacho-prefeltro-stampa-con-ruggine/feed/ 0
Il delicato hoop art di Siwooinparis ispirato alla Primavera http://www.dyeinghousegallery.com/il-delicato-hoop-art-di-siwooinparis/ http://www.dyeinghousegallery.com/il-delicato-hoop-art-di-siwooinparis/#respond Wed, 20 Mar 2019 07:00:02 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=24716 Hoop art mon amour Camille Yang è il nome che sta dietro agli esili e minimal hoop art di Siwooinparis. […]

Leggi il resto dell'articolo Il delicato hoop art di Siwooinparis ispirato alla Primavera su Dhg.

]]>
Hoop art mon amour

Camille Yang è il nome che sta dietro agli esili e minimal hoop art di Siwooinparis. Camille è una ricamatrice autodidatta parigina con un passato legato al mondo dell’arte pittorica e visiva. Fin da piccola infatti si butta a capofitto nella libreria di casa colma di libri d’arte e osserva incantata la mamma pittrice. Da ragazzina inizia a disegnare manga e all’Università sceglie la facoltà di architettura.

siwooinparis - hoop art

Le rimane addosso la voglia di disegnare e, mentre cerca inconsapevolmente un’alternativa ai fumetti giapponesi per esprimere questo suo bisogno, arriva al ricamo. Per caso. Vuole fare un regalo per una persona speciale e decide di ricamare una t-shirt con le sue mani.

Da lì è partito tutto. Da lì il brand Siwooinparis ha messo radici. E trovando connessioni tra pittura e ricamo – la cura nella scelta dei colori, l’importanza delle sfumature, la successiva contemplazione – non ha più abbandonato il ricamo, ma anzi l’ha sviluppato attraverso magnifici hoop art. Il suo stile è delicato, accuratissimo e strutturato con rigore.

hoop art - la primavera

L’esplosione della Primavera in un hoop art

Camille è la speciale madrina dei nuovi colori del nostro Quipa, un filato di alpaca e lana morbido,  caldo e molto resistente. Per noi ha realizzato un hoop art che celebra la Primavera. Con fiori appena sbocciati, coccinelle, fragole mature e due buffe creature che si tengono per mano. E’ un hoop art che sprigiona una luce intensa e una gioia tangibile. Incredibile come pochi centimetri quadrati possano contenere tanta energia.

hoop art - ricamo contemporaneo

Grazie a Camille, quindi, la collezione del Quipa si è arricchita di tanti nuovi colori – adesso sono più di trenta le nuance disponibili – . Tutti scelti da lei. Tutti brillanti. E tutti perfetti anche per il ricamo. La consistenza sottile ma allo stesso soffice del Quipa dona infatti al ricamo un volume tridimensionale che può essere ottenuto solo con i filati in lana.

Camille ha in serbo delle novità. Dei kit per ricamare delle bambole e dei pezzi ispirati al suo illustratore preferito, Carl Larsson. Seguitela.

siwooinparis ricama un hoop art con il filato in lana quipa

Se vi è piaciuto questo pezzo e siete fan del ricamo allora potrebbe piacervi anche l’articolo su Trini Guzmàn.

Leggi il resto dell'articolo Il delicato hoop art di Siwooinparis ispirato alla Primavera su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/il-delicato-hoop-art-di-siwooinparis/feed/ 0
Come realizzare il punto Mimosa ai ferri http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-mimosa-ai-ferri/ http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-mimosa-ai-ferri/#respond Fri, 08 Mar 2019 09:00:43 +0000 http://www.dyeinghousegallery.com/?p=24803 La Primavera è nell’aria e in DHG c’è voglia di punti che omaggino la bella stagione. Per questo tra i […]

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Mimosa ai ferri su Dhg.

]]>
La Primavera è nell’aria e in DHG c’è voglia di punti che omaggino la bella stagione. Per questo tra i tanti che abbiamo in archivio oggi abbiamo scelto il punto Mimosa. Perché ci piace? Perché è semplice da realizzare e di sicuro effetto. È tridimensionale, ma non ha volumi eccessivi. Diventa quindi adatto a tantissimi tipi di progetti diversi.

Per realizzarlo abbiamo utilizzato il nostro Piuma in pura lana merino extra fine. Vi state chiedendo come mai abbiamo scelto un filato di lana per un progetto primaverile? Lo confessiamo noi amiamo la lana e per noi è adatta in tutte le stagioni. Io in particolar modo adoro i cardigan in pura lana o in puro cashmere e li indosso 12 mesi su 12. A primavera e in autunno li metto al posto del cappotto e d’estate li tengo sulle spalle quando le sere sono un po’ più frizzanti. Sono una coccola e sono anche très chic.
Tra l’altro proprio pochi giorni fa sono usciti i nuovi colori del Piuma. Stampati o tinta unita, brillanti o pastello non avete che l’imbarazzo della scelta.

Tutorial - Punto mimosa ai ferri

Come realizzare il punto Mimosa ai ferri

Il punto Mimosa si esegue su un numero di punti multiplo di 4.

1° ferro e tutti i ferri dispari: a rovescio
2° ferro: *3 punti in 1 (=nello stesso punto lavorate 1 a diritto, 1 a rovescio e 1 a diritto), 3 assieme a rovescio *, ripetete sempre da * a *.
4° ferro: *3 assieme a rovescio, 3 punti in 1 *
6° ferro: ripetete dal 2° ferro.

Ed ecco il punto Mimosa visto da vicino.

Come realizzare il punto mimosa ai ferri

Io credo proprio che il mio prossimo cardigan sarà realizzato a punto Mimosa ed è altamente probabile che lo impreziosisca con i nostri fiorellini di lana realizzati all’uncinetto. Io non sono assolutamente capace di realizzarli da sola, ma visto che sono già fatti e pronti all’uso ne approfitto. E voi?

Se questo tutorial vi è piaciuto e volete continuare ad imparare a lavorare con i ferri, allora vi consigliamo di leggere anche questo tutorial: Come realizzare il punto Mussolini (o finta costa inglese) ai ferri.

Leggi il resto dell'articolo Come realizzare il punto Mimosa ai ferri su Dhg.

]]>
http://www.dyeinghousegallery.com/come-realizzare-il-punto-mimosa-ai-ferri/feed/ 0