La falda di seta Mulberry: istruzioni d’uso

da Charity van der Meer - 16 Maggio 2016

Lavorare con la falda di seta Mulberry è stato divertente e sono molto molto felice del risultato. Lavorando ho cercato di rispondere alla domanda: perché usare la falda di seta Mulberry per i propri pezzi? Eccovi le mie riflessioni e qualche consiglio. Spero li troverete utili!

Nella foto potete vedere sia lo scialle realizzato per questo post sia un abito. La prova che la falda di seta mulberry regala molteplici possibilità.

Falda di seta Mulberry

Falda di seta Mulberry: cos’è e come si lavora

A chi non l’avesse mai vista è bene dire che la falda di seta Mulberry è un incredibile lenzuolo di fibre di seta che si aggira di solito sul metro e mezzo di ampiezza. Ogni lenzuolo è composto da più strati di fibre che possono essere separati abbastanza agevolmente permettendoci di ottenere strati anche molto sottili con i quali lavorare.

Falda di seta Mulberry

Questi leggerissimi lenzuoli di seta vengono quindi distesi e allargati fino a creare una sorta di ragnatela che, grazie alle fibre molto lunghe che corrono lunga tutta la sua larghezza, dona ai pezzi in feltro effetti molto belli. Considerate poi che la seta è una fibra molto forte pertanto è possibile allungarla oltre 4 volte la sua dimensione originale.
Oltre a essere una fibra molto forte la seta Mulberry infeltrisce anche molto molto velocemente tant’è che tendenzialmente ho impiegato metà del tempo di quello che avrei impiegato a fare lo stesso pezzo infeltrendo lana e tessuti di seta.

Perché utilizzare la falda di seta Mulberry?

I vantaggi sono:

  • sebbene a prima vista la falda di seta Mulberry possa sembrare un articolo molto costoso in realtà, se si considerano le minime quantità necessarie per un capo, non lo è affatto
  • è perfetta da usare in combinazione con il prefeltro
  • se usata come base al posto dei tessuti di seta infeltrisce più velocemente
  • se distesa sopra uno strato di decorazioni le ferma evitando si spostino dalla posizione desiderata durante il processo di infeltrimento
  • crea effetti luminosi unici

Se avete ancora tempo e voglia di saperne di più su questo straordinario prodotto provate a realizzare il progetto che ho pensato appositamente per voi.

Realizzare uno scialle utilizzando la falda di seta Mulberry come base

Materiali
Falda di seta Mulberry (2 strati)
50 gr filato Piuma
30 gr tops di lana merino extrafine lana / tops seta Mulberry
Sapone all’olio di oliva
Prefeltro (per ritagliare delle decorazioni)
Bottoni di lana

Preparazione
Pensate prima di iniziare alle misure del vostro progetto e scegliete un tavolo adatto perché quando si lavora su pezzi di grandi dimensioni il piano di lavoro può fare la differenza. Io suggerisco di avere una superficie di lavoro di minimo 90×180 cm.
Preparate una bacinella con acqua calda e sapone (consiglio di usare il sapone all’olio di oliva perché è sicuramente più delicato per le vostre mani) e coprite il piano di lavoro con del pluriball mettendo le bolle verso l’alto. Quindi adagiatevi sopra un foglio di plastica molto sottile (questo vi sarà utile qualora doveste girare il pezzo).

Stesura delle fibre
Se avete intenzione di lavorare con un pattern mettetelo sul tavolo e distendete la falda di seta sul suo fronte avendo cura di lasciare 6/7 cm liberi. Diversamente distendete direttamente la falda di seta Mulberry sul piano.

Falda di seta Mulberry

Bagnate la falda con l’acqua saponata quel tanto da essere sicuri che non si muova nelle fasi di lavoro successive. A questo punto potete distendere la lana, un solo strato molto sottile (potete usare sia pura lana che un misto lana seta – che io preferisco perché conferisce tenacità al pezzo), su tutti i lati eccedendo di almeno 6 cm oltre il pattern. Terminate e bagnate nuovamente la lana.

A questo punto passate alla decorazione del pezzo. Per il mio capo io ho usato bottoni di lana, fiori realizzati a crochet e ritagli di prefeltro. Non ci sono regole: l’importante è che siate soddisfatti del decoro finale. Terminate questa fase di lavoro bagnate nuovamente la superficie.

Falda di seta Mulberry

Falda di seta Mulberry

Infine, adagiate un ultimo strato leggero di falda di seta Mulberry. Questo come già detto vi aiuterà a tenere fermo il decoro durante le fasi successive di infeltrimento, oltre a dare un tocco di luce a l’intera superficie.

Infeltrimento
Bagnate abbondantemente con l’acqua saponata, coprite con un foglio di plastica sottile e massaggiate gentilmente la superficie con movimenti circolari.
Arrotolate il pezzo su se stesso, con all’interno un noodle da piscina, e rollate per 15 minuti. Poi aprite, bagnate nuovamente e rollate nella direzione opposta per altri 20 minuti. Ripetete l’operazione 2/3 volte. Quando il pezzo si è un po’ infeltrito, ma non è infeltrito completamente, potete togliere il noodle da piscina e il pattern.

Follatura
Il pezzo adesso è pronto per la follatura. Lavorate il pezzo come se steste impastando del pane utilizzando l’acqua calda per velocizzare il processo. Attenti a non infeltrire eccessivamente!
Completata la follatura sciacquate sotto acqua calda corrente e poi eliminate l’acqua in eccesso. Asciugate e poi vaporizzate il lavoro. Questo renderà il feltro più soffice e darà un look professionale al pezzo.

Falda di seta Mulberry

Fine!!! Soddisfatti?

Buona seta Mulberry a tutti da Charity 😉

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche Falda di seta Mulberry: gli esperimenti di Caroline.

Related Post

2 Commenti per La falda di seta Mulberry: istruzioni d’uso

  1. tiziana

    Complimenti!! davvero un lavoro stupendo!! quanti etti di seta servono circa per questo scialle bellissimo? grazie

  2. Gaia Gualtieri

    Ciao Tiziana! Grazie per l’apprezzamento.
    Charity non specifica il peso perché può variare a seconda di come la si divide e quindi del peso specifico di ogni singolo strato ottenuto. Pssono essere strati ben sottili o più pesanti. Direi comunque che 100 grammi sono più che sufficienti.
    Mandaci le foto delle tue creazioni quando hai sperimentato!

Scrivi un commento