Fabrique Handmade: Piccola Sartoria Che Pensa In Grande

da Annalisa Chelli - 24 Maggio 2017

Annalisa Chelli

Community Manager at DHGshop
Sicily and Tuscany are in my blood. Travelling, movies, music, and art are the things I enjoy the most. I love whales, tattoos, the sea, Africa, good food, big smiles, Picasso, ‘The Master and Margarita’, and ‘Marriage Italian Style’. I believe in Charles Darwin and in the proverbs my grandmother said.
Annalisa Chelli

Fabrique Handmade - Carmen Miranda

Fabrique Handmade | laboratorio sartoriale etico e sostenibile

Fabrique Handmade è un piccolo ma prolifico nido abitato da tessuti, forbici e una marea di creatività. Il tutto governato da una particolare attenzione rivolta alla produzione sostenibile. Nella mia immaginazione Elena e Francesca, ovvero le madrine di questo incantevole luogo,  sono due instancabili e appassionate formichine che tagliano e cuciono tessuti strepitosi. Dando vita a capi di abbigliamento curatissimi e fuori dal solito coro. Elena e Francesca definiscono il loro laboratorio come una Repubblica Indipendente del cucito. E questo dice già moltissimo del loro approccio al mondo della Moda.

Fabrique Handmade - abito con stampe uccellini

Fabrique ama vestire le donne che non si prendono troppo sul serio e che trovano la bellezza nelle piccole cose. Lavora anche su commissione tenendo sempre fisso come punto di partenza i modelli stabiliti e fornendo i servizi di sviluppo taglia, variante colore e piccole modifiche. Nello spazio Fabrique si organizzano anche corsi di cucito. Cosa volere di più?

Le parole d’ordine per Fabrique sono tante. Scoprile nell’intervista. Io mi sono innamorata dello stile Fabrique, sono sicura succederà lo stesso anche a voi.

Fabrique Handmade - abito rosso

Intervista

Fabrique Handmade – tra ricerca, Slow Fashion e corsi di cucito

DHG: ciao ragazze Fabrique, cos’è oggi il fatto a mano?
FABRIQUE:
 il fatto a mano oggi? Trasparenza, consapevolezza e riflessione: in sostanza produrre meno per produrre meglio. Il Fast Fashion in questi anni ci ha insegnato cos’è sbagliato, ora sta a noi fare la scelta giusta!

D: cosa vi ha spinto ad imbarcarvi in quest’avventura?
F:
il cucito è la nostra passione di sempre, Fabrique ha una storia semplice: nasce dalla voglia di raccontare questa passione e di condividerla.

D: una vostra giornata tipo nel vostro laboratorio?
F:
sarebbe meraviglioso avere una giornata tipo, in realtà facciamo tante cose diverse, che molto spesso si sovrappongono. Di solito mattina e pomeriggio sono dedicate a taglio e confezione, la pausa pranzo a progettazione e ricerca tendenze e le sere di metà settimana le passiamo in compagnia, con le ragazze dei nostri corsi di cucito.

Fabrique Handmade - gonna pois

Fabrique Handmade – verso il futuro e oltre

D: un progetto portato a termine che vi ha regalato particolari soddisfazioni?
F:
sicuramente “Ethics&Aesthetics” un festival per la moda sostenibile e il consumo consapevole, nato dall’intento di avvicinare il pubblico al lavoro artigiano. Lo abbiamo ideato e curato insieme a ITS Machina Lonati, l’ateneo della moda bresciano e si sta chiudendo proprio in questi giorni, con un ottimo riscontro.

D: cosa sognate per il futuro?
F:
per il futuro stiamo pensando in grande, ci piacerebbe molto allargare la nostra famiglia per riuscire a realizzare almeno il 10% di tutto quello che abbiamo in mente! Me ne rendo conto, detto così fa un po’ paura!

D: è un luogo comune che in Italia sia difficilissimo aprire un’attività e mantenerla viva o avete riscontrato veramente tanti ostacoli?
F:
la realtà non è incoraggiante, e sicuramente non aiuta, ma non potremmo vivere altrimenti. E’ proprio questa la consapevolezza che ci porta ad andare avanti con la nostra idea e la nostra scelta.

Fabrique Handmade - tuta in cotone

Fabrique Handmade – lo stile girly girl

D: i materiali che più vi piacciono?
F:
il nostro lavoro nasce in dichiarata opposizione al fenomeno del Fast Fashion. Sviluppando collezioni di capi e accessori Made in Italy rispettosi dei processi di produzione, portiamo un’ idea di esperienza d’acquisto familiare e consapevole: per questo, nei materiali, non possiamo prescindere dall’utilizzo di filati e tessuti naturali.

D: il vostro capo must?
F:
non abbiamo un vero e proprio capo must perché preferiamo lavorare su collezioni che si rinnovano di stagione in stagione, proponendo sempre qualcosa di diverso. Diciamo che, se dovessimo scegliere, ci piace il concetto dell’abitino.

D: un film del quale avreste voluto curare la parte guardaroba?
F:
 Marie Antoinette di Sofia Coppola, così leggero e girly pop!

Fabrique Handmade - dettaglio incrocio abito jeans

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti essere interessato anche quello sulla Filatura a mano: Greta e la  sua Knitting Revolution

http://www.fabrique-handmade.com/

Related Post

Scrivi un commento