Come realizzare un poncho primaverile in colori pastello – Tanya Robinson

da Tanya Robinson - 20 Maggio 2019

Ciao, mi chiamo Tanya Robinson e sono una fiber artist. Lo scopo del mio viaggio nel mondo della fiber art è quello di esplorare costantemente i diversi materiali e le diverse forme. Quello che maggiormente amo dell’infeltrimento ad acqua è che ogni progetto, per quanto pensato e pianificato, ha sempre un ampio margine di cambiamento poiché non si sa mai come i materiali si comportino e si adattino durante la lavorazione. In genere, come materiali di base per sciarpe e scialli, utilizzo seta o cotone quindi quando DHG mi ha chiesto di sperimentare la garza di lana ho risposto subito di sì. Ero curiosa di sperimentare il nuno feltro realizzato con la garza di lana, il tops di lana merino, la viscosa e la seta.

La garza di lana utilizzata per questo poncho, al tatto, è piacevolmente ruvida e interessane è anche la trama densa che la rende perfetta per realizzare un capo caldo e resistente.

poncho - nuno feltro

garza di lana - lana merino extra fine tops

Come realizzare un poncho in nuno feltro

Materiali
Garza di lana 140cm col. nuvola 2,25m
1° lato:
Tops di lana merino extra fine col. nuvola
Tops di viscosa col. nuvola
Tops di seta mulberry grado A1 col. nuvola
Fazzoletti di seta col. nuvola 6/8 pezzi
2° lato:
Tops di lana merino extra fine col. nuvola
Tops di lana merino 16 micron col. perla
Tops di viscosa col. nuvola
Tops di viscosa col. nebbia
Tops di viscosa col. Jeans, Viola, Bianco Naturale
Tops di seta mulberry grado A1 col. nuvola
Tessuto di seta, garza di lana pezzi avanzati, 3-4 pezzi piccoli
Acqua tiepida
Sapone liquido
Pluriball per coprire l’intero progetto sotto e sopra
Levigatrice manuale elettrica

Misure del poncho finito:
Lunghezza: 93 cm
Larghezza: 85 cm
Lunghezza per diagonal: 120 cm
Taglia unica, taglia adatta: M/L

poncho - tutorial nuno feltro

Seguite passo passo le istruzioni per creare un poncho primaverile in nuno feltro

Stendete il tessuto su un piano di lavoro grande e iniziate a lavorare la lana sul primo lato. Io ho preferito iniziare dall’interno del poncho anche se, a dire il vero, questo poncho può essere indossato sia a dritto che a rovescio. È praticamente double face. Piegate la garza di lana in due parti uguali e segnate lo scollo. Posizionate il pluriball fra i due strati di garza piegati per evitare l’infeltrimento su entrambi i lati.

Visto che non avevo mai provato la garza di lana ho tagliato alcuni piccoli scampoli che ho utilizzato come campioni per testare la capacità di infeltrimento e restringimento. Sulla base di questi studi, posso stimare che il restringimento della garza di lana è di circa il 30-35%. È fondamentale conoscere la percentuale di restringimento prima di procedere con qualsiasi progetto di feltro.

poncho - tutorial nuno feltro

Stendete la lana merino orizzontalmente in modo che il restringimento prenda quella direzione. La lana va stesa sull’intero pezzo di garza lasciando libera solo 10-15 cm di cornice. Una volta stesa tutta la lana bisogna aggiungere la parte di viscosa e di seta lasciando un pochino di spazio tra le due fibre. 

poncho - tutorial nuno feltro

Per dare consistenza al poncho aggiungete 6-8 fazzoletti di seta assicurandosi di stenderli e allargarli bene.

Lato 1 – infeltrimento del primo strato di fibre

Spruzzate abbondantemente il tutto con acqua tiepida e sapone liquido, in maniera uniforme. Coprite con il pluriball. Con l’aiuto di un asciugamano tamponate il pluriball per far uscire tutta l’acqua in eccesso e anche per far penetrare l’acqua in maniera uniforme.

tetyana robinson - poncho tutorial

Con la levigatrice passate su tutto il tessuto soffermandosi una decina di secondi per volta su tutte le porzioni. Si formerà della schiuma bianca e densa. È importante che la superficie non sia troppo bagnata.

Con il guanto – senza togliere ancora il pluriball – massaggiate delicatamente con movimenti circolari il tessuto. Si formerà ancora più schiuma. Quando la superficie sarà abbastanza schiumosa bisogna girare il tessuto, togliete la plastica e strofinate la parte sul rovescio sempre con un leggero movimento circolare senza esercitare troppa pressione. Questa è una fase molto delicata, prendete il tempo necessario affinché anche il ciuffo più piccolo di fibra salga in superficie e si unisca alla garza di lana.

poncho - tutorial nuno feltro

Prendete i lembi opposti del tessuto muoverli avanti e indietro per dare loro aria. Ripetete, cambiando lembi, per una decina di volte. Strofinate delicatamente il tessuto e le fibre contro il pluriball e se il tessuto appare asciutto spruzzate un po’ d’acqua. Lanciate delicatamente il tessuto in aria come un foglio aperto e riprendetelo al volo. Ripetete per una ventina di volte.

infeltrimento ad acqua tutorial

Continuate a strofinare la parte del rovescio del tessuto contro il pluriball.

garza di lana

poncho - nuno feltro tutorial

Foto dello sfregamento di tessuto di garza di lana contro il pluriball dalla parte del rovescio.

tetyana robinson - fiber arte

Adesso è il momento di raccogliere il tessuto ammassandolo in un mucchietto – la parte decorativa deve rimanere all’interno – e lanciarlo con un pochino di forza sul tavolo. Ripetete una trentina di volte. Al contrario di altri materiali utilizzati in precedenza, il rovescio della garza di lana rimane liscio, senza alcuna grinza. Risciacquate con acqua fredda nel lavandino e lasciate asciugare tutta la notte.

poncho - nuno feltro tutorial

Foto del lato asciutto 1.

Lato 2 – infeltrimento del secondo strato di fibre

Continuate a stendere il secondo strato con il tops di lana merino orizzontalmente, segnando lo scollo (35-40 cm) dall’angolo in alto a sinistra. La larghezza dello scollo può essere regolata in base al proprio gusto.

poncho - nuno feltro tutorial

Per il mio poncho ho scelto di usare uno strato di tops di merino, uno di viscosa e uno di seta di mulberry per poi decorarlo con ciuffi di colori a contrasto di viscosa e seta (viola e blu). Per ottenere una consistenza più spessa ho aggiunto del tessuto di seta pongee e degli scarti di garza di cotone. Sui bordi ho inserito uno strato sottile di lana merino tutto intorno.

poncho - nuno feltro tutorial

Il design di questo poncho gioca anche con i pieni e i vuoti lasciati sulla superficie della garza. Come si vede nella foto.

tops di viscosa

Ripetete gli stessi passaggi dello strato 1 sullo strato 2. Per controllare che il poncho sia completamente infeltrito, tirate delicatamente la parte decorativa.

tops di viscosa

poncho - nuno feltro tutorial

poncho - nuno feltro tutorial

Passaggio finale per entrambi gli strati

Quando entrambi gli strati risultano asciutti e ben infeltriti, prendete le misure precise per lo scollo e segnate il punto di apertura. Per il mio poncho ho scelto uno scollo piuttosto ampio visto che il poncho è oversize, e poi mi piace l’idea di avere la spalla leggermente scoperta. I bordi del poncho hanno un aspetto leggero, molto naturale e ho scelto quindi di lasciarli come sono. Per rifinire la parte del braccio dobbiamo usare la macchina da cucire e poi procedere con l’infeltrimento ad acqua utilizzando la lana merino e la viscosa color Nuvola. In questo modo la garza di lana si compatterà con la merino e la viscosa.

Il risultato di questo tutorial è un poncho leggero ma caldo, perfetto per le mezze stagioni. Molto morbido e piacevole sulla pelle. È bello anche portato sopra una semplice t-shirt.

poncho - nuno feltro tutorial

poncho - nuno feltro tutorial

La primavera è il momento ideale per creare nuovi accessori e ravvivare il proprio guardaroba. Spero che il mio poncho vi sia piaciuto e che vi abbia regalato l’ispirazione giusta per crearne uno tutto vostro.

Related Post

2 Commenti per Come realizzare un poncho primaverile in colori pastello – Tanya Robinson

  1. maria

    salve, molto bello il progetto ma non ho chiaro quanti strati effettivamente ci sono…dalla spiegazione sembrerebbe che ci sia un unico strato (orizzontale) x lato più diciamo la parte decorativa con la seta.

  2. Annalisa Chelli

    Ciao Maria, grazie per il tuo bel complimento. Lo strato di lana effettivamente è soltanto uno. Le decorazioni sono state invece fatte su entrambi i lati. Spero di esserti stata di aiuto. Buon tutorial!

Scrivi un commento